Ombre e Luci n. 64 – Alla ricerca di chi sa accogliere

Anno XVI – Numero 4 – Ottobre – Novembre – Dicembre 1998

In questo numero:

Nutrire talenti

Nutrire talenti

Quel fenomeno splendidamente umano che chiamiamo arte è impossibile da racchiudere in una definizione, come d’altronde l’umano in genere... Come ci ricordano Marta de Rino ed Eleonora Secchi in questo numero dedicato ad alcuni percorsi nell’arte, molto prima di...

leggi tutto
L’estate insieme – Newsletter Estiva n. 21

L’estate insieme – Newsletter Estiva n. 21

La newsletter regolare si ferma un po' per tornare in autunno con un nuovo formato mensile. Intanto l'archivio del nostro sito continua a viaggiare nel tempo, riportando indietro le lancette addirittura agli articoli precedenti allo stesso Ombre e Luci.È il 1974...

leggi tutto
Di chi ci si innamora?

Di chi ci si innamora?

Come tutti i festival del cinema primaverili, anche il Far East Film Festival di Udine ha dovuto decidere se saltare un’edizione o reinventarsi. Ha vinto la seconda opzione, con l’evento spostato in avanti di due mesi e i film resi disponibili online agli accreditati....

leggi tutto
La rigorista del Tirreno

La rigorista del Tirreno

Al mare io faccio tanti sport. Tantissimi. Tutti. Prima cosa io faccio il bagno in mare. Mi piace fare il bagno con il materassino e poi pure con la tavoletta. Sul materassino mi sdraio così prendo il sole ma sto attenta a non cadere. Nessuno prova più a farmi lo...

leggi tutto
Dalla mattina a dopo mezzanotte fonda

Dalla mattina a dopo mezzanotte fonda

Sono al mare e faccio come mi pare e piace. Non ho niente da fare per questo ho tante cose da fare tutto il giorno, dalla mattina a mezzanotte fonda. Non ho tempo libero. Io mi sveglio presto e vado subito al mare da sola. Tanto è vicinissimo. Faccio colazione al bar...

leggi tutto
Un tempo per parlare e un tempo per tacere

Un tempo per parlare e un tempo per tacere

«Mi vieni a trovare, Serena? Perché non vieni a trovarmi?» «Franci, te l’ha spiegato Andrea che c'è il virus e che non possiamo vederci?» «Sì, me l’ha detto!... ma quando vieni a trovarmi?» Touché… «Quando c’è la piccola abitazione?» «Claudio, lo sai che per ora non è...

leggi tutto
Storia di un traghettatore

Storia di un traghettatore

«Il manicomio è un campo di concentramento, un campo di eliminazione, un carcere in cui l’internato non conosce né il perché né la durata della condanna, affidato come è all’arbitrio di giudizi soggettivi che possono variare da psichiatra a psichiatra, da situazione a...

leggi tutto
La potenza delle parole

La potenza delle parole

Il cinema non cambia il mondo, neppure quando registi e autori si illudono di poterlo fare. In qualche occasione, però, i film possono contribuire a risvegliare le coscienze, illuminare aspetti poco noti della storia e della società, favorire interventi politici....

leggi tutto
Testimonianza di un risveglio

Testimonianza di un risveglio

Marzo 2020: il trauma procede spedito, come pure i contagi da Covid-19, i bollettini dei telegiornali sono rossi. Ho vissuto altri traumi, ma questo è particolare; ti prende una specie di intontimento e non riesci più a ragionare. Finalmente decido di telefonare alla...

leggi tutto
Quando a vincere è il razzismo

Quando a vincere è il razzismo

Che cosa sta succedendo alla nostra società? L’aggressione alla giocatrice di basket in carrozzina Beatrice Ion e a suo padre dimostra che qualcosa si è rotto, o forse non è mai stato aggiustato. Ci siamo illusi per troppo tempo che i germi del razzismo fossero stati...

leggi tutto
In auto io, papà e Umberto Tozzi

In auto io, papà e Umberto Tozzi

  Sono già stata cinque volte in pizzeria. Vado pure al parco e in gelateria. La scuola non l’hanno riaperta più. Neppure la palestra. Mi hanno detto che devo aspettare settembre. Allora vuol dire che aspetterò settembre. Ma ci vuole pazienza e io non ho più...

leggi tutto
Davanti a due tsunami – Newsletter n. 19

Davanti a due tsunami – Newsletter n. 19

Non è stata facile questa prima metà dell’anno. Al netto delle storie di ognuno e del covid-19, per molti di noi il 2020 aveva già inflitto un terribile sconquasso quando, a febbraio, uscirono i risultati dell’inchiesta su Jean Vanier (che qui Ombre e Luci...

leggi tutto
Parlare di Jean Vanier in comunità

Parlare di Jean Vanier in comunità

Il 22 febbraio scorso, una notizia terribile esplodeva sulle reti social come un fulmine a ciel sereno: Jean Vanier, il beneamato fondatore de L’Arca e di Fede e Luce, di cui avevamo fatto memoria qualche mese prima con molta emozione in occasione della sua morte, si...

leggi tutto
Forse una ragione c’è

Forse una ragione c’è

La storia dell’amicizia con Massimiliano è iniziata più di dieci anni fa. Frequentavo la comunità di San Roberto già da qualche mese, ma il mio approccio timido alla scoperta di nuove socialità, unito alla ponderatezza con cui Massi stesso sonda il terreno prima di...

leggi tutto
Il dono oscuro

Il dono oscuro

Ci sono storie capaci di spalancarci davanti mondi inimmaginabili, come fa lo strepitoso diario di John M. Hull (1935-2015), appena ripubblicato da Adelphi, in cui il teologo australiano ripercorre la sua lenta discesa verso la cecità totale a quarant’anni. Nei tanti...

leggi tutto
Diversi

Diversi

Gian Antonio Stella ricostruisce in questo saggio divulgativo le vicende di molte persone più o meno note, i loro drammi e i loro grandi doni; il cui rapporto con il mondo è stato determinato da disabilità fisiche congenite, acquisite, disabilità mentali, malattie...

leggi tutto
I bambini sono speranza

I bambini sono speranza

«Balla ed esprimi l’allegria che c’è nel tuo cuore. Balla adesso che sei un bambino, così non sarai troppo serio quando diventerai grande». Papa Francesco ama rivolgersi ai bambini, parlare con loro, ascoltarli, osservarli mentre davanti a lui si comportano con una...

leggi tutto
La differenza tra Shakespeare e Insinna

La differenza tra Shakespeare e Insinna

Scrivere Shakespeare ci impiego tutto il giorno. E sbaglio. Ma come si è fatto chiamare questo qui? Io mi chiamo Benedetta! È facile scrivere Benedetta. Questo qui invece non si sa come scrivere e poi quando lo leggi devi dire un altro nome. Non ho capito ancora...

leggi tutto
Tempo di imparare – Recensione libro

Tempo di imparare – Recensione libro

«Handicap non è una parola molto facile da far germogliare. Però curati ogni giorno di tenerla umida e coperta, per vedere cosa nasce». È il 2014 quando Valeria Parrella firma il meraviglioso romanzo Tempo di imparare in cui canta un percorso – accidentato ma ricco di...

leggi tutto
Vicini a distanza

Vicini a distanza

Il primo giorno, quel benedetto 21 febbraio, ho subito scoperto che un abbraccio potesse essere pericoloso. Qui, vicino a Milano, a molti capita di andare per lavoro in altre province. Anche nel Basso Lodigiano. Ecco, persone care erano state proprio lì. Come fare a...

leggi tutto
I percorsi più invisibili – Newsletter n. 18

I percorsi più invisibili – Newsletter n. 18

«A me interessa il cinema che riesce a sostenere lo sguardo della diversità in genere e anche della disabilità con tutto quello che questo comporta» così spiega Andrea Romeo, fondatore e direttore artistico del Biografilm Festival, a colloquio con Alessandro De...

leggi tutto
Risposte concrete per bisogni concreti

Risposte concrete per bisogni concreti

Questa è la storia di don Giacomo Panizza, prete operaio oggi settantatreenne che nel 1976 decide di lasciare la Lombardia per trasferirsi in Calabria, senza tornare mai più indietro. «Mi trovavo in visita – racconta con leggero accento bresciano – alla comunità di...

leggi tutto
Biografilm festival di Bologna

Biografilm festival di Bologna

Celebrare le vite attraverso il cinema è lo scopo del Biografilm Festival che si svolge ogni anno a Bologna nel mese di giugno, sin dalla prima edizione del 2005 (qui l'intervista al presidente, Andrea Romeo). Con un interesse particolare per il genere documentario,...

leggi tutto
Guarda, c’è Sam!

Guarda, c’è Sam!

Ripetete con me: «Adelia Antartico Imperatore e Papua, Adelia Antartico Imperatore e Papua». Fatto? Bene, siete entrati nel magico mondo di Atypical. Dove conoscerete Sam, il protagonista della serie di Netflix che racconta la vita di un ragazzo che si trova “on the...

leggi tutto
Sqizo

Sqizo

La lingua che apprendiamo da piccoli è definita lingua madre perché spesso, anche se non sempre, è la madre a tramandare il proprio linguaggio ai figli. La lingua madre dello scrittore Louis Wolfson è l’inglese: è nato a New York nel 1931. Eppure Wolfson ha pubblicato...

leggi tutto

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Ombre e Luci n. 64 – Alla ricerca di chi sa accogliere ultima modifica: 1998-12-24T15:31:37+00:00 da Redazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi