Inneschiamo la valanga?

«Rimango a fissarmi nello specchio di papà per forse venti minuti. Non capisco. A me...

Una specie di scintilla di Elle McNicoll – Recensione

In un paese della provincia scozzese, Addie, una bambina di 11 anni con la passione per...

E poi saremo salvi di Alessandra Carati – Recensione

Questo splendido romanzo inizia in una notte del 1992 quando una bimba bosniaca e sua...

Nove punti

Nove punti disposti su tre linee a distanza regolare devono essere uniti da un massimo...

Atipici – Newsletter N. 34

Dall'archivio «Come reagire di fronte a un neonato che non vi tende le braccia e rifiuta...

Di viaggi in Antartide e ragazzi atipici

Ci era già piaciuta al lancio, e ora che si è conclusa Atypical si conferma come una...

Io credo in te di Luca Badetti – Recensione

Credere è un verbo che associamo facilmente al credere in Dio o ad alcune idee. Ne...

Sono tornata al mare

Sono arrivata al mare anche quest’anno. Sono a Castiglione della Pescaia che è in...

Mio figlio, che non voleva vedermi piangere

Mi chiamo Grazia Maria ho 77 anni e sto pensando ad Alberto, il mio figlio speciale, il...

Viaggi e visioni – Newsletter n. 33

OL incontra... Con questa newsletter, andiamo lontano! Lietissimi di averli nella...

Ultimi articoli

E poi saremo salvi di Alessandra Carati – Recensione

E poi saremo salvi di Alessandra Carati – Recensione

Questo splendido romanzo inizia in una notte del 1992 quando una bimba bosniaca e sua madre fuggono dalla guerra per raggiungere il padre in Italia, a Milano, dove poi nascerà Ibro. Costruirsi (o ricostruirsi) la vita non è facile: ci sono sì le scoperte, i risultati...

Nove punti

Nove punti

Nove punti disposti su tre linee a distanza regolare devono essere uniti da un massimo di quattro righe senza mai alzare la matita dal foglio (conoscete la risposta? Provate prima di proseguire). Nella maggior parte dei casi, chi cerca una soluzione a questo gioco...

Sono tornata al mare

Sono tornata al mare

Sono arrivata al mare anche quest’anno. Sono a Castiglione della Pescaia che è in Toscana. Io vengo sempre qui perché mi piace. Quando sono arrivata alcune cose mi piacciono e altre no e mi sono pure arrabbiata. Ma che ci posso fare? Sto pure facendo i compiti così...

La pizza di fine anno

La pizza di fine anno

Io sono andata a cena con tutti i miei compagni di classe e cinque professori. Siamo andati in pizzeria a Trastevere. Ci siamo visti a piazza Belli alle 8. Poi siamo andati a piedi perché è vicino. Io mi sono prima un po’ commossa. Io i miei compagni li vedo solo in...

Newsletter

Ricevi ogni mese la newsletter di Ombre e Luci.

70 giochi per rilassare tuo figlio da 2 a 6 anni

La casa editrice Franco Angeli, nella collana «le Comete» così ricca di volumi, scientificamente...

Radiografia di Ombre e Luci (1990)

La vostra opinione Ogni numero di «Ombre e Luci» ci permette, nelle pagine dedicate...

Sono molti ad aspettare

Non parlano quasi più, non gridano più. Non hanno più niente da dire. Continuano a vivere la loro...

…ed è stata una vera vacanza

Agnese racconta questi giorni aggiungendo qualche consiglio per chi volesse intraprendere una...

C’è qualcosa di nuovo

Sono andata a cercare un libro da leggere nella biblioteca di un paese di villeggiatura....

Quale metodo scegliere

I genitori che hanno ricevuto per il figlio una diagnosi di autismo incominciano quel «tragico...

Malattia mentale, la legge 180

Negli anni Settanta in Italia la malattia mentale è stata oggetto di un'accanita...

Appuntamento con Maria Maddalena – Dal carcere alla vita religiosa: la testimonianza delle suore di Betania

Nel giugno 1864 Padre Jean-Joseph Lataste predicò, in un ritiro di quattro giorni, alle detenute...

“Ancora”: l’avvio di una casa-famiglia

A Roma, i genitori di quattro ragazzi disabili psicofisici, che da molti anni fanno parte della...

Dialogo aperto n.55

Anche mio figlio andrà via Carissimi,ho ricevuto il giornalino e, come sempre, l'ho letto con...

Speciale Aktion T4

Le ombre si fanno densissime quando si tratta di raccontare l’operazione T4, e cioè lo sterminio su larga scala delle persone con disabilità ideato e praticato dal nazismo.

Copertina_OeL_154_2021
ULTIMO NUMERO

N. 154
Guardami, questa/questo sono io

Ricco di contenuti, Guardami, questa/questo sono io contiene tra l’altro un focus che riflette sullo sguardo. Lo sguardo della persona con disabilità su di sé, lo sguardo dei suoi familiari, degli estranei e anche il non-sguardo…

Sostienici!

Con soli
2€
al mese puoi sostenere la redazione e la stampa del giornale.

35 anni di Ombre e Luci

Nel 1983, usciva il primo numero di Ombre e Luci. Per festeggiare questo compleanno speciale abbiamo cominciato a  digitalizzare tutti gli articoli, le foto, le testimonianze.

Speciale Cinema e Disabilità

Su queste pagine abbiamo più volte raccontato come sul grande schermo viene affrontato il tema della disabilità. Con questo speciale proviamo a fare il punto anche con il contributo di alcuni esperti del settore

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Home ultima modifica: 1917-09-27T10:06:42+00:00 da Redazione