Samira, quando il cinema influenza la vita vera

Quando, alcuni anni fa, il regista Nino Tropiano andò in Zanzibar per girare un film per...

Essere figlia (e sorella) di persone non udenti

Da subito è stato considerato uno dei film dell'anno; sin dalla presentazione al...

Cinema e disabilità al Torino Film Festival e al Babel Film Festival di Cagliari

Qualche settimana fa, Kristen Lopez raccontava su IndieWire le sue disavventure di...

La scuola in cui nessuno è diverso

Filippo ha 25 anni e viene da Roma. Dal 2016 vive l’esperienza di servizio della realtà...

«Io sono Chiesa»

Nel novembre scorso ho collaborato ad uno dei video prodotti dal Pontificio Dicastero...

Di compleanni e di greenpass

Io non so da dove io devo iniziare. Perché io devo dire le cose che faccio. Però io...

Intervista a Matteo Mazzarotto e Ivana Perri

Il primo a chiamarli appena diffusa la notizia del riconoscimento del Presidente della...

Le ho cantate tuttissime

Sono appena stata al concerto di Umberto Tozzi e Raf. Che non è Ron. Il concerto è stato...

Quel che si guarda ma non si vede

Diego (Stefano Accorsi) viene convocato da Paris (Thomas Trabacchi), responsabile del...

Ragazza Aspy di Agnese Spotorno – Recensione

Un’adolescente dialoga con la sua ombra. Dapprima non la sopporta, ma poi, col tempo,...

Ultimi articoli

Samira, quando il cinema influenza la vita vera

Samira, quando il cinema influenza la vita vera

Quando, alcuni anni fa, il regista Nino Tropiano andò in Zanzibar per girare un film per conto di una fondazione irlandese, si imbatté in un gruppo di giovani studentesse e tra loro ve n’era una che catturò particolarmente la sua attenzione: Samira, che più di tutte...

Essere figlia (e sorella) di persone non udenti

Essere figlia (e sorella) di persone non udenti

Da subito è stato considerato uno dei film dell'anno; sin dalla presentazione al Sundance Film Festival a gennaio 2021, dopo il quale Apple ne comprò a caro prezzo i diritti di distribuzione (cioè aggiungerlo al catalogo di Apple Tv+). Eppure in Italia CODA di Sian...

Di compleanni e di greenpass

Di compleanni e di greenpass

Io non so da dove io devo iniziare. Perché io devo dire le cose che faccio. Però io faccio tante cose e tutte molto belle. Allora io inizio e dico che domenica 19 dicembre io sono andata alla festa di compleanno di Papa Francesco. Mi hanno detto che dovevo stare ferma...

Le ho cantate tuttissime

Le ho cantate tuttissime

Sono appena stata al concerto di Umberto Tozzi e Raf. Che non è Ron. Il concerto è stato bellissimo ma ora ho tanto sonno perché è finito a mezzanotte fonda. Mi piace quando torno a casa tardi. Il concerto è stato pure più di bellissimo. Mi sono divertita tantissimo....

Newsletter

Ricevi ogni mese la newsletter di Ombre e Luci.

Ricompense o punizioni

Abbiamo ricevuto questa lettera di una mamma: «In uno dei centri dove è stata accolta Carlotta, la...

La fede è un incontro

1942: Una granata scoppia fra le mani di Jacques Lebreton, 20 anni soldato nel deserto della...

Teresa

Teresa fa parte di una categoria di disabili di cui si parla poco, anche se sono molto numerosi....

Temevo di non essere accettata come catechista

Desidererei raccontarvi una bella avventura che ho iniziato alcuni anni fa. Nella mia parrocchia...

Rosamaria

Davide ti ha insegnato il silenzio. È difficile farti parlare. Lo farò per te: per la stima e l’affetto che ti porto ma, soprattutto, per dire a te, a Franco e ai genitori come voi, che ci sentiamo un debito nei vostri confronti.

Mettersi in gioco: la solidarietà secondo Silvia Tamberi

Il punto di vista di Sivia che con l’aiuto di Calvino ci racconta come vede e vive la solidarietà

Vita Fede e Luce n.27

In Ungheria Fede e Luce esce dalla clandestinità Voglio mettervi al corrente della situazione di...

Per capire di più

Cari lettori di Ombre e Luci, questo numero dovrebbe arrivarvi — intoppi tipografici e postali...

La voce dei genitori

Diamo, raggruppate, le prime risposte dei genitori all'inchiesta proposta nel F numero di Ombre e...

Possiamo fare qualcosa noi genitori?

Certo che sì, anzi mi pare indispensabile. È possibile cominciare, tenendo presente che non è una...

Speciale Aktion T4

Le ombre si fanno densissime quando si tratta di raccontare l’operazione T4, e cioè lo sterminio su larga scala delle persone con disabilità ideato e praticato dal nazismo.

Copertina_OeL_155_2021
ULTIMO NUMERO

N. 155
Lavoro

Oggi, in Italia, per le persone con disabilità il lavoro è un diritto, una realtà o una chimera? Armati di qualche dato, abbiamo intrapreso un viaggio da nord a sud, da Milano a Monopoli, per ascoltare (anche direttamente dalle voci dei protagonisti) storie di successi e di fallimenti: un focus, questo di OL n. 155, che vuole essere, insieme, testimonianza e pungolo.

Sostienici!

Con soli
2€
al mese puoi sostenere la redazione e la stampa del giornale.

35 anni di Ombre e Luci

Nel 1983, usciva il primo numero di Ombre e Luci. Per festeggiare questo compleanno speciale abbiamo cominciato a  digitalizzare tutti gli articoli, le foto, le testimonianze.

Speciale Cinema e Disabilità

Su queste pagine abbiamo più volte raccontato come sul grande schermo viene affrontato il tema della disabilità. Con questo speciale proviamo a fare il punto anche con il contributo di alcuni esperti del settore

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Home ultima modifica: 1917-09-27T10:06:42+00:00 da Redazione