Autore: Giulia Galeotti

La nostra casa è in fiamme

La nostra casa è in fiamme

Ci sono libri che si rivelano altro da quel che ti aspettavi. È il caso di La nostra casa è in fiamme di Greta Thunberg che ho preso in mano per conoscere meglio una figura amata da mia nipote. Ebbene quello che ho incontrato è un drammatico ritratto della società...
Jillian, la divina

Jillian, la divina

La prima volta l’ho vista nei corridoi della metropolitana di New York: bellissima, stilosissima, sfrecciava veloce tra la gente. La seconda sulle pagine di una rivista di moda: era una campagna di Diesel, e lei – occhi profondi e bocca perfetta – dominava la scena....
La rivoluzione copernicana di Lucas

La rivoluzione copernicana di Lucas

Le avvisaglie che qualcosa di bello stava per accadere si sono avute a fine novembre 2017: sulla copertina di Vogue Olanda – per la prima volta nella storia dell’autorevole testata di moda – faceva la sua comparsa una persona con sindrome di Down. Era Micah, un bimbo...
Vite straordinarie 2

Vite straordinarie 2

Esistenze che cambiano improvvisamente perchè – come inizia il racconto che apre Vite Straordiarie 2. Storie di uomini e donne che non si sono arresi – «le cose brutte succedono quando meno te lo aspetti». Molto diversi tra loro, i ventidue racconti di esistenze da...
Quando il buio è totale

Quando il buio è totale

Ombre e Luci è la nostra testata, il nostro motto, le tre parole che riflettono il modo in cui – da quasi quarant’anni ormai – raccontiamo e viviamo il mondo della disabilità e della fragilità. Ma questa volta il buio è totale. Perché le ombre si fanno...
In Memoriam Aktion T4 – La mostra

In Memoriam Aktion T4 – La mostra

Inaugurata in occasione dell’undicesimo congresso mondiale di psichiatria tenutosi ad Amburgo nel 1999, tre anni dopo la mostra itinerante In Memoriam Aktion T4. Lo sterminio nazista delle persone con disabilità è arrivata a Roma, alla Casa della memoria e della...
Nebbia in agosto

Nebbia in agosto

È attraverso la storia vera di Ernest Lossa, un ragazzo di origine jenish, morto a quindici anni nella clinica psichiatrica di Kaufbeuren nel sud della Germania, che il regista tedesco Kai Wessel ha scelto di raccontare lo sterminio delle persone con disabilità nel...
Zavorre e I prescelti

Zavorre e I prescelti

In anni recenti due editori italiani hanno tradotto volumi estremamente importanti sull’operazione T4, compiendo una scelta editoriale molto significativa: nel 2017 è stato Einaudi a proporre al pubblico italiano Zavorre. Storia dell’Aktion T4....
La straniera

La straniera

Era tanto che non ascoltavamo un modo così potente di parlare di disabilità. Che poi il libro sia un memoir, una biografia o un romanzo inventato è del tutto irrilevante. In La straniera (La nave di Teseo, 2019, pagine 285, euro 18), finalista al Premio Strega, la...
Il piccolo Adolph non aveva le ciglia

Il piccolo Adolph non aveva le ciglia

Nel 1997 Grete festeggia ottant’anni e una vita in apparenza felice e ricca di affetti. Qualcosa però le impedisce di gioire davvero: è il ricordo del suo biondo e amatissimo figlio, sottrattole con l’inganno perché diverso, anche grazie alla fattiva collaborazione...
La scrittura non va in esilio

La scrittura non va in esilio

Facendo parte della giuria del concorso La scrittura non va in esilio per le scuole superiori, abbiamo scoperto che tra i 32 racconti finalisti in gara, tre avevano per protagonista la disabilità nella migrazione: Io amo la vita di Carlotta Bandini (Roma), Io sono...
Questa è bella! La storia di Rospella

Questa è bella! La storia di Rospella

Quando è troppo, è troppo: Rospella, la bambina tutta da rifare (secondo la mamma e il medico Tiriparo) a un certo punto dice basta. “Io li guardo e mi domando: / ‘Ma tra noi chi è da curare?’. / E scafandro tubi e benda / vado subito a levare”. È meraviglioso il...
Amore caro

Amore caro

Èun libro sorprendente Amore caro: oggi che non ci si vergogna più di nulla tranne che della disabilità, non è affatto scontato che nomi noti di tv e cinema, giornalismo, letteratura, musica e politica siano disposti a rivelare i propri legami con la disabilità fisica...
La Chiesa ci accoglie davvero?

La Chiesa ci accoglie davvero?

«Quando i miei figli erano piccoli io e mia moglie ci ostinavamo a portarli a messa tutti e cinque insieme a noi. (…) Era un modo per testimoniare, per dire che fare figli, avere una bella famiglia fa parte dell’essere cristiani e arricchisce la comunità. E per dire...
Lucrezia e il Marco di ieri e di oggi

Lucrezia e il Marco di ieri e di oggi

«L’oratorio della mia parrocchia era un po’ in difficoltà nella Milano dei primi anni Settanta, e così il prete di noi ragazzi “si inventò” gli scout: mi ci buttai a capofitto». Chi parla è don Marco Bove, vera roccia per Fede e Luce: assistente spirituale...
Jean e il carro di Geneviève

Jean e il carro di Geneviève

Per me Jean ha contato tanto. Veramente tanto. Era come un padre spirituale». Sono al Luna Park di Ostia, un posto molte volte incrociato ma mai veramente visto: se vi sono entrata per la prima volta, è grazie a Jean. Perché è qui che vive una sua grande amica,...
Il coraggio di cambiare

Il coraggio di cambiare

Jean Vanier nasce nel 1928 da genitori canadesi a Ginevra, dove il padre (generale) è Consigliere militare presso la Società delle Nazioni. A soli 12 anni, sconvolto dalla seconda guerra mondiale, decide di entrare nel Royal Naval College di Dortmouth. Abbandonata la...
Uomo del Regno

Uomo del Regno

Quattrocentoventotto pagine: tante sono quelle che compongono, nella traduzione italiana, Il Regno di Emmanuel Carrère, poderosa inchiesta sul Vangelo di Luca che lo scrittore francese conduce (secondo lo stile che l’ha reso famoso) alternando ricerca storica e...
A good and perfect gift

A good and perfect gift

Madre di tre figli, la maggiore dei quali con sindrome di Down (“una condizione che tua figlia ha, non quello che è”), in A Good and Perfect Gift Amy Julia Becker racconta Penny in quella che, di fatto, è la storia di una scoperta. Quando la bimba nasce lo shock è...
Il mare non serve a niente

Il mare non serve a niente

Anna, che vive in un palazzo di cento pianti, sogna il mare. Non l’ha mai visto, lo ha scoperto nei libri, nutrendolo con la fantasia. Chiede ripetutamente ai genitori e alla nonna di portacela, ma ogni volta è no: “Il mare non fa per te”. Non per cattiveria, ma per...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi