Perché Scuola Potenziata e Centro Socio-Educativo per piccoli

Il progetto di scuola potenziata è bello perché prevede l’integrazione del bambino con gravi handicap nel contesto della scuola elementare e la presenza non soltanto dell’insegnante di sostegno ma anche di quelle figure professionali che più rispondono alle esigenze educative e pratiche di questi bambini. Ma è un progetto che si scontra con i limiti della realtà sociale italiana nella quale “la scuola gestisce la scuola e il sociale gestisce il sociale ”. Il rischio è quello di ritrovarsi soltanto con l’insegnante di sostegno e di non sapere come rispondere, tanto per essere concreti, alle domande: chi lo porta in bagno? chi lo cambia? cosa gli faccio fare mentre in classe si calcola l’area del cerchio? Integrazione sì, ma senza possibilità di curare l’aspetto educativo, riabilitativo e di servizio. Per contro, la realtà del CSE piccoli, che ben risponde ai bisogni educativi e di accudimento del bambino, sembra arrendersi davanti alla possibilità di “scolarizzare” il bambino con handicap grave, negando così la possibilità dell’integrazione, della partecipazione a momenti comuni e ad attività integrate con bambini della stessa età.

Leggi anche: Una scuola su misura

Ecco perché la realtà di Zingonia ci sembra intelligente e su misura: intelligente perché riunisce nello stesso luogo (la scuola) due realtà (la scuola potenziata e il CSE piccoli) superando l’ottica del “solo scuola” o “solo sociale”, offrendo la possibilità di lavorare insieme e con lo stesso obiettivo ad enti e istituzioni forse poco abituati a farlo. E su misura perché dà al bambino quelle figure professionali, quel contesto e quei servizi che ben rispondono ai suoi bisogni specifici.

– Mariangela Bertolini, 1998

Mariangela Bertolini

Nata a Treviso nel 1933, insegnante e mamma di tre figli tra cui Maria Francesca, Chicca, con una grave disabilità.
È stata fra le promotrici di Fede e Luce in Italia. Ha fondato e diretto Ombre e Luci dal 1983 fino al 2014.

Tutti gli articoli di Mariangela

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n.64, 1998

Sommario

Editoriale

Fausta di M. Bertolini

Articoli

Una scuola su misura di M. Bartesaghi
Perché Scuola Potenziata e Centro Socio-Educativo per piccoli di M. Bertolini
Non sta più in un angolo della Mamma di Aimone
Le idee dell'Arca di Redazione
Il Chicco di T. Cabras
Ognuno a suo modo di M.T.Mazzarotto
Decalogo per insegnare alle persone con difficoltà di Redazione
La tua parola è per tutti di L.Bertolini

Rubriche

Dialogo aperto
Vita Fede e Luce

Perché Scuola Potenziata e Centro Socio-Educativo per piccoli ultima modifica: 1998-12-10T16:22:29+00:00 da Mariangela Bertolini
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi