Numero 154 – Guardami, questa/questo sono io

Anno 39, 2021 – Trimestrale: Aprile, Maggio, Giugno

Copertina_OeL_154_2021

Speriamo vi scavi un po’ dentro e vi scompagini positivamente il nuovo Ombre e Luci in viaggio verso le vostre case. Ricco di contenuti, Guardami, questa/questo sono io contiene tra l’altro un focus che riflette sullo sguardo. Lo sguardo della persona con disabilità su di sé, lo sguardo dei suoi familiari, degli estranei e anche il non-sguardo (articoli di Laura Coccia, Giorgia Fontani, Giulia Galeotti, Vittore Mariani ed Enrica Riera). Apre il numero l’intervista di Cristina Tersigni a Costanza Mestichelli, imprenditrice agricola nel Viterbese, la cui vita e la cui azienda coinvolgono persone poste ai margini della società; conosceremo così anche Adama Traoré, un ragazzo del Mali, e Pietro Bigari, settantacinquenne con disabilità che nella casa di Mestichelli ha trovato sollievo dalla dura periferia romana in cui viveva. Tra gli altri articoli del numero, la recensione al nuovo libro di Marco Bove, Maneggiare con cura (Edb 2021), “il diario intimo e profondo di un sacerdote che – scrive Giulia Galeotti – sa di cosa parla quando parla di fragilità, disabilità e limiti, più o meno apparenti”.

SOMMARIO

Editoriale
Nove punti di Cristina Tersigni

Focus: Guardami, questa/questo sono io
Inneschiamo la valanga? di Giulia Galeotti
Cosa c’è sotto gli aggettivi di Laura Coccia
Con gli occhi di Corrado di Giorgia Fontani
Chi mettere al centro dell’obiettivo? di Enrica Riera
Eliminarli dalla nostra vista di Vittore Mariani

Intervista
Far vivere il luogo (e le persone) di cui si è custodi di Cristina Tersigni

Dall’archivio
Quel vecchio signore che non conosciamo di Marie Hélène Mathieu

Testimonianza
Mio figlio, che non voleva vedermi piangere di Grazia Maria Romanini

Associazioni
Quante cose possono nascere intorno a un libro di Cristina Tersigni

Fede e Luce
Piccole cronache dalla Lunigiana dalla Provincia di Kimata

Spettacoli
Incapace di reinventarsi di Claudio Cinus
Arriva Pablo, che vede il mondo a modo suo di Matteo Cinti

Dialogo Aperto

Libri
Maneggiare con cura di Marco Bove
Una specie di scintilla di Elle McNicoll
E poi saremo salvi di Alessandra Carati
Quello che non uccide
di David Lagercrantz

Diari
Padel, una parola che non si capisce di Benedetta Mattei
Tornando a casa di Giovanni Grossi

In questo numero

Inneschiamo la valanga?

Inneschiamo la valanga?

«Rimango a fissarmi nello specchio di papà per forse venti minuti. Non capisco. A me sembra di essere carina. Perché gli altri non vedono ciò che vedo io?» si chiede la tredicenne Maleeka, protagonista di The Skin I’m In. Il colore della mia pelle di Sharon G. Flake...

leggi tutto
Nove punti

Nove punti

Nove punti disposti su tre linee a distanza regolare devono essere uniti da un massimo di quattro righe senza mai alzare la matita dal foglio (conoscete la risposta? Provate prima di proseguire). Nella maggior parte dei casi, chi cerca una soluzione a questo gioco...

leggi tutto

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Numero 154 – Guardami questa/questo sono io ultima modifica: 2021-06-22T14:42:14+00:00 da Matteo Cinti