L’estate insieme – Newsletter Estiva n. 21

La newsletter regolare si ferma un po’ per tornare in autunno con un nuovo formato mensile. Intanto l’archivio del nostro sito continua a viaggiare nel tempo, riportando indietro le lancette addirittura agli articoli precedenti allo stesso Ombre e Luci.
È il 1974 quando viene stampato il primo numero di Insieme, un semplice bollettino ciclostilato. Questo “giornalino”, che poi diventerà Ombre e Luci, nasce dal desiderio di fare arrivare un nuovo annuncio «i nostri figli sono i prediletti… se resteremo INSIEME sapremo dimostrarlo».
Con l’aiuto di Stefano Guarino – che conserva ancora le copie originali da lui stesso impaginate e stampate – stiamo ricostruendo l’archivio digitale di Insieme, che dal 1974 al 1981 raccoglieva in poche pagine la ferma intenzione di non lasciare sole le famiglie più fragili.
Abbiamo scelto questa piccola finestra estiva – quattro appuntamenti – per presentarvelo; per fermarci a riflettere sul passato prima di ripartire, ancora una volta, insieme.

Come è nato? – Maria Teresa Mazzarotto ci racconta di un pomeriggio a casa di Mariangela Bertolini, dove la futura direttrice di Ombre e Luci, di ritorno da un pellegrinaggio a Lourdes, si chiedeva «come non farla finire, come restare in contatto con gli amici che l’avevano vissuta con lei o l’avevano seguita da lontano.» Da quell’incontro sarebbe nata l’idea del “foglio di giornale”, un ciclostile che avrebbe mosso i primi passi all’Istituto Nazareth di Roma con l’aiuto di Madre Annarella Pantanella e di tanti genitori e amici.


Ombre e Luci, n.25 - 1989

I Grandi Classici… di un’estate fa

Riscopriamo insieme le più belle storie di vacanze, raccontate qualche tempo fa su Ombre e Luci. Partiamo da qualche buon consiglio della nostra fondatrice Mariangela Bertolini su come fare una buona vacanza: un momento «sacrosanto, dopo un anno di lavoro e di impegni». Un momento che, abbandonati i timori, può rivelarsi addirittura rivoluzionario, come ci testimoniava Rita Ozzimo trent’anni fa, alla prima esperienza del figlio a un campo estivo. E allora… si parte?


Visti per noi da Claudio Cinus

I WeirDO (2020)

Claudio Cinus, critico cinematografico di O&L che i lettori ormai ben conoscono, ha visto per noi alcuni film che gravitano attorno al tema della fragilità e della disabilità, presentati in diversi festival – dal Biografilm di Bologna al Far East Festival di Udine. Da quest’ultima kermesse arriva in anteprima mondiale I WeirDO, film di Liao Ming-yi girato interamente con un iPhone. Raccontando la storia d’amore tra due giovani taiwanesi con disturbi ossessivo-compulsivi, la pellicola affronta – non sempre esaustivamente – temi «tutt’altro che banali o scontati».


Il blog di Benedetta

La rigorista del Tirreno

Al mare io faccio tanti sport. Tantissimi. Tutti. Prima cosa io faccio il bagno in mare. Mi piace fare il bagno con il materassino e poi pure con la tavoletta. Sul materassino mi sdraio così prendo il sole ma sto attenta a non cadere. Continua a leggere…


Il questionario – Insistiamo, cari lettori, ma per noi è importante: ringraziando i tanti che hanno già risposto al questionario, invitiamo chi non l’abbia ancora fatto a compilarlo. Bastano due minuti!

Questionario newsletter mag 2020

Rispondi al sondaggio


Copertina_OeL_151_2020Viaggio nell’arte

Il nuovo numero di Ombre e Luci

È un lungo viaggio nell’arte quello proposto dal nuovo numero di Ombre e Luci. Un viaggio nell’arte realizzata e contemplata, nella certezza che fatta insieme essa promuova – come scrive Cristina Tersigni nell’editoriale – «comunità libere e davvero inclusive». L’intervista di apertura (di Giulia Galeotti) è a Sante Bandirali, co-fondatore di Uovonero, casa editrice nata dieci anni fa dalla volontà di tutelare il diritto di ogni bambino «a un libro vero e bello». E ancora, la testimonianza di Stefano Nasuti, futuro trustee in base alla legge sul dopo di noi; Serena Sillitto alla scoperta di ciò che veramente dicono i testi fondativi di Fede e Luce; e ancora corti, libri, rubriche… 

La newsletter di Ombre e Luci

Iscriviti e ricevila ogni quindici giorni

Numeri passati

Sembra ieri – Newsletter Estiva n. 24

SSembra ieri, ma è passato quasi un anno dalla prima newsletter di O&L; un tempo (lungo 24 puntate) pensato anche per accorciare la distanza con voi lettori, passando dai tre mesi della rivista cartacea alle due settimane della NL che state leggendo.Sembra ieri,...

Tutti a scuola? – Newsletter Estiva n. 23

Denunciando la grave emarginazione subita dagli alunni con disabilità o con disturbi dell’apprendimento a cui era proibito l’accesso alla vita scolastica ordinaria, su Insieme n. 4 del 1975 Angela Cusimano rifletteva su come poter migliorare le famigerate classi...

Le nostre gambe – Newsletter Estiva n. 22

Dopo quel lungo pianto, mi sono sentita svuotata di tutto, persa, sola. Ma alla sera presi una decisione»: con parole forti e poetiche insieme, nel 1974 Mariangela Bertolini raccontava il suo passaggio, in un pomeriggio casalingo tra le lacrime, dal buio alla luce di...

Due passi avanti e uno indietro – Newsletter n. 20

Due passi avanti e uno indietro… – Domande e risposte, chiusure e aperture, orizzonti che si restringono e scenari che si spalancano: dopo mesi diversissimi da come avremmo potuto immaginarli, è esplosa l’estate – così familiare, eppure ancora piena di interrogativi,...

Davanti a due tsunami – Newsletter n. 19

Non è stata facile questa prima metà dell’anno. Al netto delle storie di ognuno e del covid-19, per molti di noi il 2020 aveva già inflitto un terribile sconquasso quando, a febbraio, uscirono i risultati dell’inchiesta su Jean Vanier (che qui Ombre e Luci...

I percorsi più invisibili – Newsletter n. 18

«A me interessa il cinema che riesce a sostenere lo sguardo della diversità in genere e anche della disabilità con tutto quello che questo comporta» così spiega Andrea Romeo, fondatore e direttore artistico del Biografilm Festival, a colloquio con Alessandro De...

Le età della signorina Uffa – Newsletter n. 17

L’analisi – Come tutti, anche le persone con disabilità nascono, crescono e invecchiano, il che significa che (come tutti) anche i loro bisogni, tempi e desideri cambiano negli anni. Ovvio? Purtroppo no: la solita retorica degli eterni bambini, infatti, intrappola chi...

Il gatto sulla cattedra – Newsletter n. 16

L’analisi – Questa volta l’esperta ve la proponiamo noi: forti del suo curriculum (che vanta, tra l’altro, quarant’anni di insegnamento alle medie e trenta di madre di un romanista con disabilità), abbiamo chiesto a Nicla Bettazzi un commento alla lettera inviata al...

Se le immagini parlano più delle parole – Newsletter n. 15

Festival dei Diritti Umani – Avanzando qualche riserva, Cristina Tersigni ci racconta il festival dei Diritti Umani edizione 2020 (Da vicino nessuno è disabile) appena conclusosi a Milano, e trasmesso rigorosamente on-line. Quattro giorni che hanno brillato...

Newsletter n. 13 – Nuove colonne sonore per le nostre città

«Nulla è più punitivo che dare a una malattia un significato – perché quel significato sarà invariabilmente moralistico» scriveva Susan Sontag nel lontano 1978. Nel bel mezzo di questa crisi sanitaria globale che travolgendo il nostro presente sta allungando la sua...

L’estate insieme – Newsletter Estiva n. 21 ultima modifica: 2020-08-07T05:31:18+00:00 da Redazione
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi