Il blog di Benedetta

Qualche volta voglio e qualche volta no

Qualche volta voglio e qualche volta no

Allora, sono stata a Montevarchi col treno a trovare la mia amica Sara. Poi sono stata interrogata a francese e accoglienza. Ho fatto la partita con la As Roma under 17 e ho fatto un gol e un assist. E ho tante cose da fare a maggio e a giugno. Torno pure a...

leggi tutto
94, 9, 35 e 18: le cose dietro i numeri

94, 9, 35 e 18: le cose dietro i numeri

Ho fatto tante cose e altre sono successe e io non le ho fatte. Mia nonna ha compiuto 94 anni il 28 giugno. Io l’ho aiutata a spengere le candeline che erano due. Una era il numero 9 e una il numero 4. Lei non ce la faceva. La torta era buona, anzi erano due. Poi...

leggi tutto
La cosa più bellissima

La cosa più bellissima

La cosa più bellissima che ho fatto da quando vado a scuola è lo stage all’American Palace Eur Hotel a via Laurentina, che sta davanti alla fermata della metropolitana Laurentina. Da casa ci metto pochissimo. È un albergo grande e molto bello. Ha quattro stelle. Sono...

leggi tutto
Forza Roma!

Forza Roma!

Ha vinto la Roma. Io ho fatto tanto tifo e sono molto contenta che ha vinto. Però poi mi sono arrabbiata perché non ho fatto la festa che volevo. Io volevo fare più festa, con la bandiera, nella strada con tante persone. Come allo stadio Olimpico. Invece io ho...

leggi tutto
Non ci penso proprio

Non ci penso proprio

Io mi arrabbio perché la Roma fa gol sempre alla fine. Devo aspettare tutta la partita che non succede niente e poi alla fine quando io dico che sono arrabbiata e che non esco della stadio Olimpico fino a quando la Roma non fa gol, ecco che alla fine la Roma fa gol....

leggi tutto

Benedetta Mattei

Nata a Roma il 1 gennaio 2004, Benedetta Mattei frequenta il secondo anno all’Istituto alberghiero “Gioberti” a Trastevere, con l’obiettivo di lavorare come receptionist e cameriera. Sfruttando le sue conoscenze di ricette culinarie e ristoranti. Appassionata di sport, gioca a calcio da due stagioni nella squadra integrata della Roma e fa ginnastica ritmica da 10 anni. Ma il suo sport preferito è l’atletica leggera tra scatti brevi di velocità e salti in lungo e in alto. Tra le sue passioni ci sono il teatro – è un’accanita spettatrice regolarmente abbonata – e la musica: è protagonista nel Coro delle Mani Bianche della Scuola popolare di musica di Testaccio, partecipando a numerosi concerti in tutta Italia. Per completezza: Benedetta ha la sindrome di Down, al terzo giorno di vita le è stato ricostruito l’intestino, a un anno è stata operata al cuore e a due anni è stata aggredita dalla leucemia. Con la scuola, lo sport, il teatro e la musica – tessendo una rete di amicizie e opportunità (amica di tre Papi e di star dello sport e dello spettacolo) – sta personalmente costruendo una biografia che non sia una “cartella clinica”.

Benedetta Mattei

Nata a Roma il 1 gennaio 2004, Benedetta Mattei frequenta il secondo anno all’Istituto alberghiero “Gioberti” a Trastevere, con l’obiettivo di lavorare come receptionist e cameriera. Sfruttando le sue conoscenze di ricette culinarie e ristoranti. Appassionata di sport, gioca a calcio da due stagioni nella squadra integrata della Roma e fa ginnastica ritmica da 10 anni. Ma il suo sport preferito è l’atletica leggera tra scatti brevi di velocità e salti in lungo e in alto. Tra le sue passioni ci sono il teatro – è un’accanita spettatrice regolarmente abbonata – e la musica: è protagonista nel Coro delle Mani Bianche della Scuola popolare di musica di Testaccio, partecipando a numerosi concerti in tutta Italia. Per completezza: Benedetta ha la sindrome di Down, al terzo giorno di vita le è stato ricostruito l’intestino, a un anno è stata operata al cuore e a due anni è stata aggredita dalla leucemia. Con la scuola, lo sport, il teatro e la musica – tessendo una rete di amicizie e opportunità (amica di tre Papi e di star dello sport e dello spettacolo) – sta personalmente costruendo una biografia che non sia una “cartella clinica”.

Qualche volta voglio e qualche volta no

Qualche volta voglio e qualche volta no

Allora, sono stata a Montevarchi col treno a trovare la mia amica Sara. Poi sono stata interrogata a francese e accoglienza. Ho fatto la partita con la As Roma under 17 e ho fatto un gol e un assist. E ho tante cose da fare a maggio e a giugno. Torno pure a...

leggi tutto
94, 9, 35 e 18: le cose dietro i numeri

94, 9, 35 e 18: le cose dietro i numeri

Ho fatto tante cose e altre sono successe e io non le ho fatte. Mia nonna ha compiuto 94 anni il 28 giugno. Io l’ho aiutata a spengere le candeline che erano due. Una era il numero 9 e una il numero 4. Lei non ce la faceva. La torta era buona, anzi erano due. Poi...

leggi tutto
La cosa più bellissima

La cosa più bellissima

La cosa più bellissima che ho fatto da quando vado a scuola è lo stage all’American Palace Eur Hotel a via Laurentina, che sta davanti alla fermata della metropolitana Laurentina. Da casa ci metto pochissimo. È un albergo grande e molto bello. Ha quattro stelle. Sono...

leggi tutto
Forza Roma!

Forza Roma!

Ha vinto la Roma. Io ho fatto tanto tifo e sono molto contenta che ha vinto. Però poi mi sono arrabbiata perché non ho fatto la festa che volevo. Io volevo fare più festa, con la bandiera, nella strada con tante persone. Come allo stadio Olimpico. Invece io ho...

leggi tutto
Non ci penso proprio

Non ci penso proprio

Io mi arrabbio perché la Roma fa gol sempre alla fine. Devo aspettare tutta la partita che non succede niente e poi alla fine quando io dico che sono arrabbiata e che non esco della stadio Olimpico fino a quando la Roma non fa gol, ecco che alla fine la Roma fa gol....

leggi tutto

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Il blog di Benedetta ultima modifica: 2019-10-18T15:34:24+00:00 da Matteo Cinti

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.