Benedetta ragazza!

di Benedetta Mattei

Me stessa

2 Dic 2023 | Benedetta ragazza! | 0 commenti

Io ora lavoro anche nella merenderia che si chiama Mere’. Oltre che alla reception dell’Hotel American Palace Eur a via Laurentina dove c’è la fermata della metro. Una volta a settimana devo andare al Centro professionale che è quasi come una scuola e sta a via Boccea. Ho tanto da fare tutti i giorni. La merenderia è a via Nomentana. Per andare in questi posti io giro tanto per Roma, il più vicino a casa è l’albergo che sta all’Eur.

La merenderia è una novità e mi piace molto. Mi trovo tanto bene. A me piace lavorare tanto e sono contenta. Imparo tante cose e poi sto sempre insieme a tante persone anche che non conosco. Alla merenderia io faccio tutto quello che serve. E anche questo mi piace ed è pure molto divertente. La padrona della merenderia si chiama Carla ed è simpaticissima e molto dolce con me e con tutti. Lei mi parla sempre con una bella voce e mi racconta le cose come vanno fatte.

Praticamente lavorare nella merenderia è come stare sempre in una festa dove è divertente perché prendi le ordinazioni, apparecchi la tavola, porti le cose da mangiare e da bere e poi rimetti a posto. Come se sei a a casa.

Nell’albergo invece è sempre molto bello però non è come una festa e io mi comporto sempre bene e sono precisa. Con me c’è anche la mia amica Joelle. Sono felicissima che c’è lei. Soprattutto io devo preparare i cartoncini con le chiavi magnetiche di tutte le stanze. Ci devo anche scrivere il numero della stanza. Ma posso fare pure altro. Anche all’albergo mi trovo bene perché c’è sempre tantissima gente che è gentile. Parlo con tante persone. Mi metto sempre la divisa precisa, giacca, pantaloni e scarpe neri, camicia bianca e fazzoletto rosso.

Io cerco di non stare a casa prima delle 20 perché si perde tempo. Faccio tante cose con Athletica Vaticana e io penso che Tolentino è un cardinale bellissimo. Glielo dico sempre e lui mi dice “tu mi strappi il cuore” e ci abbracciamo. Il pomeriggio faccio tanto sport, come il calcio con la Roma e la ginnastica a via Dandolo a Monteverde. Faccio scuola di ballo a Portuense. Poi vado a fare musica che mi piace sempre tantissimo e vado pure al Club dell’Associazione Down vicino a piazza Mazzini. Ho pure l’abbonamento al Teatro Brancaccio e ci vado il sabato o la domenica. Ma vado pure in altri teatri.

Me stessa ultima modifica: 2023-12-02T09:27:43+00:00 da Benedetta Mattei
NasoMano

di Arianna Giuliano

Benedetta Ragazza!

di Benedetta Mattei

Senza Filtro

di Giovanni Grossi

Articolo 1

di Efrem Sardella

Il giardino che nessuno sa

di Antonietta Pantone

Il mondo ascoltato da me

di Davide Passeri

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.