La rigorista del Tirreno
Al mare io faccio tanti sport. Tantissimi. Tutti. Prima cosa io faccio il bagno in mare. Mi piace fare il bagno con il materassino e poi pure con la tavoletta. Sul materassino mi sdraio così prendo il sole ma sto attenta a non cadere. Nessuno prova più a farmi lo scherzo di schizzarmi l’acqua addosso perché tutti sanno che mi arrabbio e comincio a strillare e poi non la smetto più. Dopo che ho preso il sole, faccio il bagno con la tavoletta. Mi appoggio con la pancia e batte forte le gambe. Faccio tanti schizzi. Poi mi piace fare il tuffo e andare con la testa sotto l’acqua. Ogni volta bevo tanta acqua perché mi scordo di tenere la bocca chiusa. Ma non fa niente.

Un altro sport che io faccio al mare è il salto in lungo. È molto facile. Si fa una striscia sulla sabbia, con il piede. Poi ci si concentra bene. Si prende una bella rincorsa e si fa un bel salto. È molto molto importante guardare la striscia perché se la calpesti il salto è nullo, non vale. Io ho provato pure a fare il salto triplo però mi confondo e non mi viene bene. Il salto in alto lo vorrei tanto fare ma non si può fare sulla spiaggia.

Poi un alto sport che io faccio è al mare è giocare a bocce. Sono molto molto brava. A me piace andare al bowling e le bocce un poco sono uguali. Io prendo le bocce verdi e blu, sono i colori che mi piacciono. E mi piace tirare il pallino che è arancione. Poi un alto sport ancora è la corsa, però poca. Sulla sabbia si fa tanta fatica e poi scalza mi fanno male i piedi. Qualche volta faccio una corsetta proprio in riva al mare ma è scomodo.

Invece mi piace e mi diverte tantissimo giocare a racchettoni. Ci gioco sulla sabbia e pure con i piedi dentro l’acqua. Sono molto brava perché faccio tanti palleggi senza far cadere a pallina. Anche più di venti. Devi stare attento a tirare bene così la pallina non cade. Devi tirare il giusto. Non tanto forte ma neppure piano. Il giusto.

Un’altra cosa che mi piace fare è camminare. Io vado con quelli che si organizzano per camminare più veloce. Vado fino in centro e poi torno. Cammino forte forte e quasi corro ma senza correre. Un altro gioco che mi piace fare al mare è giocare a carte. Soprattutto a rubamazzo e pure a “uno”. Mi piace perché si ride tanto e non si fa fatica per nulla. E poi sulla spiaggia è molto bello giocare a calcio. Io gioco con quelli forti ma loro hanno il pallone che è pesante e siccome io sono scalza dopo due calci mi fa male il piede. Mi piace tirare il rigore con il portiere che sta dentro l’acqua. Io prendo la rincorsa e tiro una bomba. Anche se il pallone è troppo duro. E tiro anche trenta di rigori. Ma poi mi fa tanto male il piede. Allora mi fermo e guardo la partita così intanto mi passa il dolore al piede. Tanto se c’è da tirare il rigore mi chiamano e io entro e tiro.

Il blog di Benedetta

Altri articoli dal blog

La rigorista del Tirreno ultima modifica: 2020-08-06T06:52:14+00:00 da Benedetta Mattei
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi