Numero 151 – Viaggio nell’arte

Anno 38, 2020 – Trimestrale: Luglio, Agosto, Settembre

In questo numero
È un lungo viaggio nell’arte quello proposto dal nuovo numero di Ombre e Luci. Un viaggio nell’arte realizzata e contemplata, nella certezza che fatta insieme essa promuova – come scrive Cristina Tersigni nell’editoriale – «comunità libere e davvero inclusive». L’intervista di apertura (di Giulia Galeotti) è a Sante Bandirali, co-fondatore di Uovonero, casa editrice nata dieci anni fa dalla volontà di tutelare il diritto di ogni bambino «a un libro vero e bello». E ancora, la testimonianza di Stefano Nasuti, futuro trustee in base alla legge sul dopo di noi; Serena Sillitto alla scoperta di ciò che veramente dicono i testi fondativi di Fede e Luce; e ancora corti, libri, rubriche…

SOMMARIO

Editoriale
Nutrire talenti di Cristina Tersigni

Focus: Viaggio nell’arte
Il linguaggio dell’arte di Marta de Rino ed Eleonora Secchi
Metti da parte la fretta di Gianni Verni
Ferma lo sguardo di Cristina Tersigni
Estemporanea e personale di Giorgiana Tinazzo
Buongustaio dell’arte di Cristina Tersigni

Intervista
Il diritto a un libro vero di Giulia Galeotti

Testimonianze
Forse una ragione c’è di Stefano Nasuti

Dall’archivio
Un pomeriggio chiamato laboratorio di Francesca Polcaro

Associazioni
Museo per tutti di Cristina Tersigni

Fede e Luce
Noi, non io di Serena Sillitto

Spettacoli
Accarezzando insieme l’erba di Enrica Riera

Rubriche
Dialogo Aperto n. 151
Vita Fede e Luce n. 151

Libri
Il cuore è una selva di Novita Amadei
Il chiosco di Anete Melece
Malintesi di Bertrand Leclair
Un’esperienza personale di Kenzaburo Oe

Diari
Caro presidente Sergio Mattarella di Benedetta Mattei
Natura e musica di Giovanni Grossi

In questo numero

Ascoltare per costruire

Che succede se la gallina fa un uovo nero? Nessuno lo compra e la contadina lo porta al re; e se dall’uovo esce un galletto indisponente? Il re e la regina lo adottano; e se lui continua a essere quello che è, cioè indisponente? È ispirato alla favola di Luigi Capuana...

leggi tutto
Accarezzando insieme l’erba

Accarezzando insieme l’erba

C'è un bambino in grado di volare: più si eleva, più appare strano agli occhi di chi rimane a terra. Un bambino che suscita quasi paura, oltre a molta incredulità, in suo padre, timoroso del giudizio degli altri genitori, i cui figli fanno cose considerate normali,...

leggi tutto
El mätt e la bambina

El mätt e la bambina

Da un lato un uomo che sembra così diverso – e che in parte probabilmente lo è; dall’altro una comunità così terribilmente umana e per questo fluttuante – che lo accoglie, lo respinge, lo riaccoglie… È ispirato alla vita del pittore e scultore Antonio Ligabue...

leggi tutto

Caro presidente Sergio Mattarella

Caro presidente Sergio Mattarella detto da me il bello, come stai? Io bene però potrei stare meglio ma va benissimo così. Io ti vedo sempre in televisione con mia nonna che ha 92 anni ma però lei non ti vede perché è cieca. Però lei ti sente e io le dico come sei...

leggi tutto
Noi, non io

Noi, non io

Ho il sospetto che molte persone che fanno parte attiva del variegatissimo movimento di Fede e Luce ne conoscano poco le fonti scritte. La prima sono io che, solo anni dopo il mio ingresso in comunità, ho sentito prima il bisogno (quando sono diventata coordinatrice)...

leggi tutto
Museo per tutti

Museo per tutti

Una delle caratteristiche che appesantisce vistosamente la condizione di disabilità di una persona è la ridotta possibilità di interagire con l’ambiente, di muoversi liberamente in esso, conoscerlo. Sappiamo bene quanto sia importante per un bambino, un qualsiasi...

leggi tutto
Il diritto a un libro vero

Il diritto a un libro vero

«Un giorno Enza arrivò a casa e disse “Basta!”. Non ne poteva più dei materiali con cui lavorava quotidianamente, dedicati ai bambini con difficoltà nell’apprendimento o affetti da autismo. “Anche loro debbono poter andare in libreria per comprarsi un libro bello. Un...

leggi tutto
La rivolta (liberante) di un figlio sordo

La rivolta (liberante) di un figlio sordo

Non un linguaggio ma una vera e propria lingua, quella dei segni: dotata di una sua sintassi, di una propria grammatica, in grado di veicolare significati. Stupisce a volte scoprire che paesi diversi abbiano lingue dei segni differenti… ma è quel che capita proprio...

leggi tutto
Estemporanea e personale

Estemporanea e personale

«Quando è stato tolto il telo dal quadro mi sono sentita bene, c’era tantissima gente, si sono sbalorditi: “Anvedi che bel quadro che ha fatto quella ragazza di Roma!”». È Carla, una delle persone con disabilità residenti presso la comunità Il Carro, a ricordare con...

leggi tutto
Natura e musica

Natura e musica

Nel periodo in cui siamo stati tutti chiusi per il virus, ho sentito la mancanza degli amici e anche dei colleghi di lavoro. Ora che quasi tutto è aperto con precauzioni ho l’occasione di uscire e vedere la natura che è sbocciata nell’orto biologico della Torre. Io ne...

leggi tutto
Metti da parte la fretta

Metti da parte la fretta

Imparare e frequentare un'attività creativa e manuale non è mai un occupare il tempo come oggi spesso si pensa. Il concetto di hobby legato al fare qualcosa viene nobilitato dal fatto che il processo creativo, anche se i risultati possono sembrare poca cosa, coinvolge...

leggi tutto
Buongustaio dell’arte

Buongustaio dell’arte

Non è proprio consueto sentir parlare un ragazzo di 13 anni con disinvoltura, e addirittura passione, delle principali opere e località d’arte d’Europa. Parlare al telefono con Matteo è un viaggio delle meraviglie, da Leonardo, passando per Van Gogh per finire poi,...

leggi tutto
Il linguaggio dell’arte

Il linguaggio dell’arte

L'arteterapia è una disciplina che trova le sue radici già alla fine dell’ottocento con gli studi di diversi psichiatri che riconoscono, nelle produzioni artistiche spontanee dei pazienti ricoverati, un’eccezionale fonte di materiale diagnostico. E le esperienze sul...

leggi tutto
Nutrire talenti

Nutrire talenti

Quel fenomeno splendidamente umano che chiamiamo arte è impossibile da racchiudere in una definizione, come d’altronde l’umano in genere... Come ci ricordano Marta de Rino ed Eleonora Secchi in questo numero dedicato ad alcuni percorsi nell’arte, molto prima di...

leggi tutto
Forse una ragione c’è

Forse una ragione c’è

La storia dell’amicizia con Massimiliano è iniziata più di dieci anni fa. Frequentavo la comunità di San Roberto già da qualche mese, ma il mio approccio timido alla scoperta di nuove socialità, unito alla ponderatezza con cui Massi stesso sonda il terreno prima di...

leggi tutto

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Numero 151 – Viaggio nell’arte ultima modifica: 2020-07-31T08:30:55+00:00 da Redazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi