Chi siamo: Autori

Rita Massi

Rita Massi Aglianò è nata nel 1948 a Roma, dove vive. Ha svolto la professione di Assistente sociale, presso il Settore T.S.M.R.E.E. della ASL RMD Nel 2010 è andata in pensione ed ha iniziato a lavorare presso la redazione di Ombre e Luci, ma già da alcuni anni faceva parte della redazione allargata. Il suo esordio lavorativo, nel 1970, è stato presso il Centro di riabilitazione Nido Verde, per bambini con esiti di poliomielite e paralisi cerebrale infantile. Per alcuni anni ha fatto parte delle équipe socio psico pedagogiche presso le scuole. A contatto con il movimento di Fede e Luce da molti anni, attualmente fa parte della Comunità di San Gregorio di Roma. Per circa 18 anni è stata membro del Consiglio di amministrazione dell’Associazione “Il Carro”, una Casa famiglia di Roma che accoglie persone con disabilità grave. Tutt’ora è socia dell’associazione. Per circa venti anni ha fatto parte del gruppo Caritas della Parrocchia di Santa Silvia (Roma) dove è stata responsabile del Centro di Ascolto e referente dei gruppi Caritas parrocchiali. Attualmente collabora con la Redazione di O&L nella redazione allargata.

Tutti gli articoli di Rita Massi

Come dirlo

Come dirlo

Guido e Velia erano amici di infanzia dei miei genitori. Si erano ritrovati dopo alcuni anni e una domenica ci vennero...

Per aiutarlo

I bambini non sempre riescono ad esprimere la loro sofferenza, spesso la nascondono anche a se stessi, la ignorano e...

La redazione di Ombre e Luci

Giulia Galeotti

Giulia Galeotti

Cristina Tersigni

Cristina Tersigni

Matteo Cinti

Matteo Cinti

La redazione storica

La redazione storica

Per ricordare chi ha avviato e portato avanti Ombre e Luci nei suoi primi 30 anni.

Scopri

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.