AVVISO

Inchieste promosse dall’Arca internazionale hanno accertato gravi responsabilità di padre Thomas Philippe (la prima nel 2015) e di Jean Vanier (2020) nei confronti di diverse donne. Qui il comunicato più recente che condanna senza riserve queste azioni «in totale contraddizione con i valori che Vanier sosteneva» e con «i principi fondamentali delle nostre comunità».

La comunità, luogo del perdono e della festa

Jean Vanier, Jacabook, 1995, 376 pagine

Recensire un libro così mi fa tremare di paura: sarebbe un po’ come recensire la Bibbia! Con le dovute proporzioni, lo si può infatti considerare la Bibbia della vita di comunità. Dopo averlo letto in gioventù, mi è stato assegnato come testo spirituale nel biennio teologico in Seminario: nella vita comunitaria ci vuole una mappa, altrimenti ci si perde. Purtroppo quel libro tanto usato non l’ho più: mi è stato rubato! Il che dimostra come la vita di comunità sia fatta anche di cose come il furto di un libro sgualcito. Vanier con la sua pluriennale esperienza di vita comunitaria ha scorto tesori dove altri non spolveravano più, ha rintracciato perle preziose dove molti sentivano solo odore di marcio. I suoi strumenti, le sue scoperte, le sue tecniche, i suoi stupori, le sue meditazioni sono raccolte in questo libro che va letto a piccole dosi. Tutti devono averlo: dalla piccola comunità domestica alla Comunità di accoglienza, alla grande casa Chiesa. Oggi ne ho due copie: ora forse intuite il perché.

Acquista questo libro in uno dei siti del circuito Helpfreely.

Se sei iscritto, una percentuale del tuo acquisto verrà donata a Fede e Luce. (Scopri di più)

Ecco dove puoi trovarlo:

La comunità, luogo del perdono e della festa ultima modifica: 2019-07-16T08:55:45+00:00 da Stefano Buttinoni

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.