Autore: Mariangela Bertolini

Sempre di nuovo ci commuove

Sempre di nuovo ci commuove

“Sempre di nuovo ci commuove il Dio che si fa bambino, che si mette con delicatezza e rispetto nelle nostre mani affinché noi possiamo adorarlo, inginocchiandoci davanti alla sua piccolezza”, diceva Benedetto XVI nella Santa Messa della notte di Natale dello scorso...
Un giorno come un altro

Un giorno come un altro

Dice la sua mamma: “Natale è bello, ma per me è un giorno come un altro perché sono sola, con lui. Massimo è triste perché il suo papà se n’è andato, due anni fa. Io non riesco a parlargli come faceva lui. Massimo aspetta di vederlo apparire...
Care sorelle, cari fratelli…

Care sorelle, cari fratelli…

Grazie di cuore a quanti di voi hanno risposto ai questionari con lettere e testimonianze. Grazie a quelli che sono venuti alla riunione di settembre. I vostri contributi ci hanno permesso di mettere insieme questo numero di Ombre e Luci, il terzo dedicato a voi (qui...
Sono molti ad aspettare

Sono molti ad aspettare

Non parlano quasi più, non gridano più. Non hanno più niente da dire. Continuano a vivere la loro vita di ogni giorno, trascinando le incombenze mille volte ripetute. Sono mamme e papà anziani, logorati da una vita difficile; vivono da sempre con un lui o una lei che...
In pizzeria

In pizzeria

Sere fa, ero in pizzeria con il gruppo di FL del quale faccio parte da molti anni. Li guardavo, questi nostri «ragazzi» non più ragazzi; sei di loro hanno più di quarantanni, gli altri, più di trenta. Alcuni di loro non hanno più i genitori, la maggior parte vive con...
Ai genitori e agli amici

Ai genitori e agli amici

Una famiglia «così» ha bisogno, più delle altre, di aiuto e di un aiuto speciale. Questa, in sintesi, la tesi presentata da una mamma nel primo articolo di questo numero e dal racconto-testimonianza di un’altra mamma intitolatogli tuo nome è trappola», uno dei libri...
Quelli più simili a Lui

Quelli più simili a Lui

Quella banale ammirazione che dimostriamo verso le persone belle d’aspetto e l’altrettanto ovvia disapprovazione manifestata verso chi tale non è, chi, esteriormente, non è proprio tutto «regolare» secondo schemi tradizionali, col passare degli anni, mi...
Cinque pani e due pesci

Cinque pani e due pesci

Ieri ho assistito, insieme ad alcuni giovani amici, alla messa di arrivederci ad Andrea, un amico di diciotto anni. Si è addormentato nel sonno eterno dopo aver vissuto la sua giovane vita su un letto, accanto alla sorella, anch’essa come lui: piccoli e fragili, non...
Per dire grazie

Per dire grazie

Cantano ancora i nostri cuori, memori dei giorni trascorsi ad Assisi. Sono vive ai nostri occhi le immagini delle celebrazioni, i colori dei foulards che sventolavano in segno di festa, i volti sorridenti di chi era con noi: genitori, un po’ affaticati ma sereni;...
Un tema difficile e delicato

Un tema difficile e delicato

Da anni ci chiedevamo se OMBRE e LUCI fosse in grado di affrontare il tema dell’affettività e della sessualità delle persone con handicap intellettivo. Abbiamo rimandato perché non è facile entrare in questo campo con il rispetto e la delicatezza dovuti. Perché ci...
A cena in famiglia

A cena in famiglia

Da sempre la famiglia è la protagonista di Ombre e Luci. In quest’anno, dedicato alla famiglia, vogliamo rinnovare il nostro impegno: ricordare, in modo un po’ particolare, ai nostri lettori come e quanto sia importante imparare a conoscere, a capire dal di dentro, la...
Ferie d’agosto

Ferie d’agosto

In questi ultimi giorni di agosto, la televisione ci parla del controesodo dei vacanzieri. Milioni e milioni di macchine e di navi si affollano ai caselli e nei porti per riportare a casa i fortunati estivanti; abbronzati, coloratissimi, pronti a ricominciare il...
Perché mi hai abbandonato?

Perché mi hai abbandonato?

Chi di noi, genitori di figli disabili, dopo l’annuncio o la presa di coscienza dell’handicap del nostro figlio, non ha provato, in modo più o meno forte, per più o meno tempo, questi sentimenti: sensi di colpa — Che cosa ho fatto di male? sensi di ingiustizia —...
Segni di speranza

Segni di speranza

Ci sono molte donne e molti uomini che conosciamo direttamente o attraverso la televisione per i segni del potere che incarnano. Ci sono molte donne e molti uomini che ci vengono presentati, fin troppo, sugli schermi televisivi o nei giornali, per i segni del male che...
Possibilità e capacità nascoste

Possibilità e capacità nascoste

Che Maria Francesca potesse mangiare da sola non l’avevo mai sperato e neppure immaginato. A dodici anni compiuti, doveva essere imboccata, con la testa riversa sul braccio ed era una lotta per farla deglutire. Un giorno, con l’aiuto, la competenza e la costanza di un...
Il “dopo di noi”

Il “dopo di noi”

Il futuro dei portatori di handicap mentale, giovani o già adulti fa paura: quello che si desidera per loro — un luogo dove possano continuare a vivere come in famiglia — è ancora quasi sconosciuto, nonostante alcune iniziative di questo tipo già realizzate e che non...
Il momento di capire

Il momento di capire

Proporre, non imporre Chiedere, non esigere Accompagnare, non aiutare Vegliare, non sorvegliare Tendere, non pretendere Confermare, non rimproverare prediligere, non superproteggere Capire, non punire… Si potrebbe continuare. Ma per oggi può bastare. Non è un...
Lavorare con gli altri

Lavorare con gli altri

Protagonisti di questo numero di Ombre e Luci sono sei giovani: Daniela, Luisa, Nicola, Sergio, Franco, Roberto. Siamo fieri di presentare, se pur brevemente, le loro storie di lavoratori a pieno titolo: fieri per il loro successo, – ottenuto grazie a impegno,...
65

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi