Maria - 1 - Ombre e Luci n.100, 2007
1. Maria è una giovane ragazza di Nazareth, piccola città della Galilea. È fidanzata con Giuseppe


Maria - 2 - Ombre e Luci n.100, 2007
2. L’Angelo Gabriele è inviato a lei da Dio. È l’Annunciazione. Entra nella sua casa e le dice: “Ti saluto Maria, piena di grazia, il Signore è con te”



3. “Dio ti ha scelta per essere la mamma di Gesù, il Figlio di Dio, per intervento dello Spirito Santo”. Maria risponde: “Sono la serva del Signore”. Ha fiducia nella parola di Dio.



4. Maria si reca in fretta dalla cugina Elisabetta, sposa di Zaccaria, e che aspetta Giovanni Battista. È la Visitazione. Accogliendo Maria, Elisabetta sente il bambino trasalire di gioia nel suo grembo. Esclama: “Tu sei benedetta fra le donne e benedetto il bambino che porti in te”.



5. Maria e Giuseppe vanno a Betlemme. Nella notte di Natale, Maria mette al mondo Gesù, lo avvolge in fasce e lo depone in una mangiatoia perché per loro non c’era posto. Dei pastori, avvisati dall’Angelo, vengono a vedere il loro Salvatore.



6. Maria e Giuseppe vanno a presentare Gesù al Tempio. Simeone lo prende fra le braccia e riconosce Gesù Salvatore. “I miei occhi hanno visto la tua luce e la tua salvezza”. Li benedice e annuncia a Maria che dovrà soffrire molto.



7. Guidati da una stella, dei Magi venuti dall’Oriente portano i doni e si inginocchiano davanti a Gesù. Giuseppe è avvertito in sogno che il re Erode vuole far morire il bambino. Devono fuggire in Egitto.



8. Giuseppe, Maria e Gesù ritornano a Nazareth dove vivono una vita di famiglia semplice nella pace e nella fedeltà alla parola di Dio. “Il bambino cresceva in sapienza e la grazia di Dio era su di lui”. “E Maria conservava tutte queste cose nel suo cuore”.



9. Dopo qualche anno, Maria, Gesù e i suoi discepoli sono invitati alle nozze di Cana. Maria vede che non c’è più vino e lo dice al figlio. Gesù chiede ai suoi di riempire gli otri di acqua e trasforma quest’acqua in un ottimo vino.



10. Gesù dà la sua vita per noi sulla Croce. Maria è là, vicino a lui, con qualche donna e Giovanni. Gesù dice a Maria: “Ecco tuo Figlio” e a Giovanni: “Ecco tua madre”. Così Maria è la mamma di tutti noi e noi siamo tutti suoi figli.



11. Dopo che Gesù fu salito al Padre, gli Apostoli pregano con Maria e alcune donne. Il giorno della Pentecoste, tutti sono riempiti dallo Spirito. Questo è l’inizio delle prime comunità cristiane nella condivisione e nella preghiera.



12. Il 15 Agosto festeggiamo l’Assunzione di Maria, il suo ritorno al Signore. Così la preghiamo: “Ti saluto, Maria, piena di Grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra tutte le donne e Gesù, il frutto del tuo seno, è benedetto.



13. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte, Amen”.



14. Maria, mamma nostra, veglia su ognuno di noi, e ci ama come ama Gesù. Protegge in modo particolare i più piccoli e i più deboli fra i suoi figli. Ci guida verso il Signore.

Testi e disegni di Maïte Roche

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n.92

Sommario

Editoriali

Una grande famiglia di M. Bertolini
Con tutto il cuore di M.H. Mathieu

Articoli

La grande famiglia
San Francesco, l'Arca e Fede e Luce di J.Vanier
Né lui né i suoi genitori di C. M. Martini
Dedicato alle namme e ai papà , di A. M. Cosmai
E se Gesù ci scrivesse oggi...
Maria: storia illustrata
Alla scoperta della redazione di Ombre e Luci! di C. Ventura
...e non siamo soli! di C. Ventura
Ti ricordi di Nicole? di T. Cabras, N. Livi, M. Sluthes
Ammalati... di affetto di G. C. Zanon
Una redazione in... condominio di M. e G. Rossi
Noi, dei piani di sopra di O. Gammarelli

Dialogo aperto

Dialogo aperto

Maria, la mamma di Gesù – Dedicato ai bambini ultima modifica: 2007-12-10T17:47:16+00:00 da Redazione

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.