La bambina è cieca. Ed è ebrea. Una doppia “tara” negli anni bui della Seconda guerra mondiale, quando la caccia all’impuro, al diverso ha assunto un volto mostruoso di odio e di morte. Ma Giuditta vede quello che è invisibile ai più: parla con gli animali, dialoga con la natura, ascolta il mondo senza filtri, senza mai sentirsi sconfitta.

Sola sì, specie da quando i nazisti hanno deportato tutta la sua famiglia e lei è stata accolta in un paesino di montagna da Caterina, moglie di Sandokan, il capo della banda partigiana che nell’autunno del 1944 dà filo da torcere agli occupanti. È un romanzo che parla di guerra, di discriminazione, di dolore, raccontando però, di pari passo, la gratuità, il calore inatteso, l’impegno in nome della coscienza. L’invito è ad attraversare la vita dandole un senso.

Tercon - Mia sorella mi rompe le balle

Giuditta e l’orecchio del diavolo

Autore: Francesco D’Adamo
Editore: Giunti
Pubblicato: Pagine: 160
Prezzo: 16€
ISBN: 9788809911802

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n. 159, 2022

Copertina_OeL_159_2022

SOMMARIO

Editoriale
Pagine bianche di Cristina Tersigni

Focus: A che gioco giochiamo
Tempo di vacanze e divertimento di Emanuele Bertolini, Matteo Cinti, Arianna Floris, Tea Mazzarotto e Cristina Tersigni

Intervista
Produzioni fuori dal comune di Cristina Tersigni

Testimonianza
TikiTaka di Giovanni Vergani

Dall'archivio
Andiamo a giocare! di Tea Mazzorotto
Giocare vuol dire diventare attivo di Marie-Claude Chivot

Associazioni
La rivoluzione del coltello di Cristina Tersigni

Fede e Luce
Festa al Quirinale di Gabriella Buongiorno, Fabio Bronzini, Giovanni Grossi e Giorgia Landucci

Dialogo aperto

Libri
Ognuno ride a modo suo di Valentina Perniciaro
Giuditta e l'orecchio del diavolo di Francesco D'Adamo
Il silenzio del mondo di Tommaso Avati
Perché non lo portate a Lourdes? di Lorenzo Amurri

Diari
Questa cosa non mi piace per niente di Benedetta Mattei
Non perdo mai un incontro di Giovanni Grossi

La newsletter

Ogni mese inviamo una newsletter
Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.
Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Giuditta e l’orecchio del diavolo — Recensione ultima modifica: 2022-10-17T09:47:45+00:00 da Giulia Galeotti

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.