L’incontro a Villa Pacis

Vi sono momenti di Grazia. L’Avvento che ci rivela tutto il desiderio di Dio di entrare appieno nell’Umanità, la preparazione lontana di un pellegrinaggio che ormai si avvicina, ci hanno fatto vivere a Roma un momento intenso di Fede e Luce.
Eravamo 250 riuniti quella domenica a Villa Pacis sul Monte Mario.
Era Bello. Dei tre gruppi di Fede e Luce di Roma, uno aveva avuto il suo incontro il sabato, gli altri due gruppi lo hanno realizzato quella domenica. Piccoli e grandi avevano risposto all’invito, mescolati, aiutati; felici di quell’accoglienza che tutti hanno saputo offrire.

C’è stato un incontro per i genitori con il Padre Roberti, venuto dal Belgio, pronto a dividere tutta la sua gioia di vivere insieme lo spirito di Fede e Luce. C’è stata la Messa celebrata dal Padre Michel.

Abbiamo pranzato insieme. Pranzo dove ciascuno offriva del suo, realizzando una vera moltiplicazione… Com’è stato simpatico mangiare tutti insieme.

Nel pomeriggio i giovani, a loro volta si sono incontrati con il Padre Roberti mentre i genitori si occupavano dei più piccoli. Tutti i giovani erano lì consapevoli di dover realizzare insieme quell’incontro. Dio vegliava. Dalla bocca di Monica, alla fine, si è rivelato l’essenziale: “Gesù, cos’è?”.

Questo è il punto fondamentale di ogni ricerca, di ogni incontro Fede e Luce.
La risposta non doveva essere detta. Ci siamo guardati. Abbiamo sorriso. Gesù era là, in mezzo a noi, così meravigliosamente presente in coloro che, attraverso i loro handicap, ci rivelano il suo amore che ha bisogno di noi.

Padre Roberti, 1975

L’incontro a Villa Pacis ultima modifica: 1975-02-07T09:37:15+00:00 da André Roberti

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.