«L’opera vuol essere un contributo di pensiero e di esperienza al difficile compito che la scuola e la famiglia in particolare si sono assunte e che la società va oggi riscoprendo in termini drammatici e su posizioni non risolutive».

Libro indiscutibilmente interessante e utile. Gli autori fondano la loro osservazione e il loro lavoro su «una convinzione scientifica e allo stesso tempo morale, secondo cui, oltre la barriera elevata dalla pluri-minorazione e dalla cecità tra noi e il bambino, esiste e vive un bambino con insospettate potenzialità delle quali una piccola percentuale ci è dato di trarre fuori per gli scarsi mezzi connessi con la nostra conoscenza del problema, con la povertà delle strutture inadeguate per compiti così delicati e complessi…».

Una volta espressa questa convinzione comune, ognuno dei quattro autori presenta i frutti della propria esperienza, chi a titolo di medico, chi a titolo di insegnante-educatore. I capitoli sono di interesse diverso secondo la categoria del lettore, il quarto capitolo è senza dubbio più interessante perché A. Passaro presenta programmi di terapia educativa che riguardano l’autonomia, il controllo degli sfinteri, il comportamento; si occupa quindi di problemi prioritari che interesseranno e gli insegnati e i genitori. Gli altri capitoli mi sembrano scritti con un pensiero e un vocabolario tali da interessare soprattutto i professionisti e gli psicologi.

di Nicole Schultes, 1986

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n.13, 1986

Copertina - Ombre e Luci n.11 - 1986

Sommario

Editoriale

Non vede, non sente, non comunica di Mariangela Bertolini

Dalla disperazione alla speranza di Marie Hélène Mathieu
SCHEDA - Le persone plurihandicappate di Anna Cece
Ora sappiamo che tutto ha un senso di Olga Burrows Gammarelli
Un salsicciotto e tanta acqua  di un papà
"Mio Dio com’è duro vivere nella prova" di M.F. Heyndrickx
Il verdetto dei medici di M.D.
Vede, sente e parla attraverso le mani di Nicole Schulthes

Rubriche

Dialogo aperto n.13

Libri

Emiliana e l’handicap di Cosimo Fornaro
Il bambino non vedente pluri-minorato di E. Ceppi e al.
Il mio bambino a cura della John Tracy Clinic
Disabilita e intervento – “Apprendimento controllo degli sfinteri” Quaderni della Lega del Filo d'Oro, a cura di Nisi e al.

Il bambino non vedente pluri-minorato ultima modifica: 1986-03-10T08:38:28+00:00 da Redazione
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi