Una storia bella e difficile, piena di contraddizioni, di trasgressione, a volte di visionari, che mette in discussione tante certezze. Raccontata nel romanzo a fumetti di Andrea Laprovitera e Armando Miron Polacco, perfetto nel bianco e nero, è anche la storia familiare e professionale di Basaglia, dall’arrivo a Gorizia nel 1961, poi a Trieste dal 1971, fino all’approvazione della legge 180 del 13 maggio 1978. «E io non firmo»: con questo primo atto di ribellione formale contro l’odiosa pratica di legare al letto i degenti particolarmente agitati, Basaglia, neo direttore del manicomio di Gorizia, indica la strada che intende percorrere: umanizzare quel luogo non luogo, atroce, buio, sporco, umiliante, in tutto simile al carcere dove era stato recluso per un mese durante la guerra, perché partigiano antifascista. Nella prima pagina del libro c’è il disegno di un cuculo su un rametto secco, rivolto indietro; nell’ultima pagina, quel rametto è germogliato e l’uccellino ha preso il volo: splendido epilogo di speranza.

Basaglia, il dottore dei matti - Libro di Laprovitera e Miron

Basaglia, il dottore dei matti

Autore: Andrea Laprovitera (Testi) e Armando Miron Polacco (Disegni)
Editore: Becco Giallo
Pubblicato: Pagine: 144
Prezzo: 18€
ISBN: 978-8833141572

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n. 156, 2021

Copertina_OeL_156_2021

SOMMARIO

Editoriale
Stupiti e grati di Cristina Tersigni

Focus: Alle radici di cinquant'anni di storia
Come non perdere quanto abbiamo vissuto? di Marie-Hélène Mathieu
Jerome Lejeune di Cristina Tersigni
Loïc che oggi continua a benedirci di Angela Grassi
Le caramelle e la forza di suor Ida Maria Ferri di Cristina Tersigni
Ci siamo svegliati di Enzo Ferrazzoli
È nato qualcosa che nessuno aveva previsto di Vito Giannulo

Intervista
Poco a sud dell'Equatore di Cristina Tersigni

Testimonianza
Le donne e gli uomini della seconda fila di Giovanni Intini

Associazioni
Dai tram notturni alle luci del palco di Silvia Camisasca

Spettacoli
Quel che non si guarda ma non si vede di Enrica Riera

Dialogo aperto

Libri
Noi due siamo uno di Matteo Spicuglia
Speranza di Gianni Rodari
Basaglia, il dottore dei matti di Andrea Laprovitera e Armando Miron Polacco
Il mistero del London Eye di Siobhan Dowd

Diari
Stavolta ho tifato per la Primavera dell'Empoli di Benedetta Mattei
L'oro che sta per terra di Giovanni Grossi

La newsletter

Ogni mese inviamo una newsletter
Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.
Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Basaglia, il dottore dei matti – Recensione ultima modifica: 2022-02-18T17:19:39+00:00 da Nicla Bettazzi

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.