In questo numero:

Segni di speranza

Segni di speranza

Ci sono molte donne e molti uomini che conosciamo direttamente o attraverso la televisione per i segni del potere che incarnano. Ci sono molte donne e molti uomini che ci vengono presentati, fin troppo, sugli schermi televisivi o nei giornali, per i segni del male che...

leggi tutto
Florent nella scuola italiana

Florent nella scuola italiana

3 ottobre 1981. Maternità dell'ospedale Saint-Vincent-de-Paul a Parigi. E nato un bambino che si chiama Florent. La sua mamma lo contempla: è già innamorata di lui. È la gioia immensa di aver dato la vita al suo secondo figlio. Lo contempla e non «vede» niente. Non...

leggi tutto
Due piccole isole di luce

Due piccole isole di luce

Come descrivere la cosa bella che ho visto questa mattina? È avvenuto in un ospedale psichiatrico: 650 malati , uomini e donne. Sì, gli ospedali psichiatrici esistono ancora. Anche se una legge ha decretato la loro abolizione e il loro nome è stato cancellato sulla...

leggi tutto
La fede si vive: così si impara

La fede si vive: così si impara

La Nostra Famiglia ha istituti fra i migliori in Italia, e probabilmente nel mondo, per sviluppare al massimo le possibilità dei bambini disabili, dai leggeri ai più gravi. In particolare ci interessa questa volta una esperienza di catechesi (1) che sfocia ogni anno...

leggi tutto
Dare loro una vita normale

Dare loro una vita normale

La casa di Mandello accoglie 13 giovani e adulti con disabilità fisiche-motorie-intellettive. La visitammo qualche anno fa. Ci sembrò molto ricca di valori umani e cristiani. Vogliamo riparlarne perché crediamo che sia un segno di speranza concreto per chi non può...

leggi tutto
Imparando a vivere bene con Jimmy – 2° PARTE

Imparando a vivere bene con Jimmy – 2° PARTE

Continua dalla Prima parte Siamo stati fortunati perché il nostro bambino disturbato ha avuto una camera sua. Se per vostro figlio non è così, dovrebbe comunque esserci in casa un qualche posto che sia soltanto suo. A volte Jimmy faceva cose che non erano pericolose...

leggi tutto
Dialogo aperto n.44

Dialogo aperto n.44

Suggerimenti Sono la mamma di Tamara, una ragazzina dolcissima, con dei tratti autistici (forse) perché una diagnosi ben precisa non è mai stata fatta da chi la segue. Vorrei darvi qualche suggerimento riguardo alla rivista Ombre e Luci, per me è già molto...

leggi tutto
Vita di Fede e Luce n.44

Vita di Fede e Luce n.44

Il sogno della sua vita Voglio raccontare alla grande famiglia di Fede e Luce la nostra stupenda esperienza vissuta per quattro giorni nel luglio '92. Qualche mese prima ricevo una telefonata dalla nostra responsabile regionale Lucia Casella che ci chiedeva se eravamo...

leggi tutto
È nato un bambino Down – guida per i genitori

È nato un bambino Down – guida per i genitori

L’istituto Italiano di Medicina Sociale ha pubblicato nello scorso mese di luglio una guida per l’orientamento e l'informazione delle famiglie con bambini Down che rappresenta uno strumento in grado di fornire delle risposte a quei problemi che una famiglia si trova...

leggi tutto

Sostienici

Puoi sostenerci con il tuo tempo, la tua esperienza, la tua professionalità, ma anche economicamente.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Numero 44 – Segni di speranza ultima modifica: 1993-12-23T08:42:17+00:00 da admin
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi