Benedetta ragazza! | N. 155

di Benedetta Mattei

Perché il mare non è sempre lo stesso?

23 Ago 2021 | Benedetta ragazza!, N. 155 | 0 commenti

Mmmmm… non è che è proprio tutto come voglio io. Anzi! Qui al mare, dove sto in vacanza come ogni anno, ci sono tante cose diverse che a me proprio non piacciono. E così mi arrabbio e faccio di testa mia, come mi dice la capoccia mia. Però non mi va bene. No no, per niente! Mi diverto molto di meno. Ma non ci posso fare proprio un bel niente. Io pensavo che era come sempre ma già l’anno scorso non era più così. Ma questa volta è pure molto peggio. Io spero tanto che venga presto la mia amica Sara a trovarmi così almeno sto meglio e posso fare quello che voglio fare. La cosa che più mi piace è andare in giro la sera e in pizzeria. Mi piace cambiare sempre la pizzeria anche se poi mi piace andare dove conosco bene le cameriere. Così scherziamo e ridiamo. Però io al parco-giochi non vi vado più perché ormai sono grande. Non sono più salita neppure sull’altalena per questo. Gioco poco pure a carte perché mi diverto poco. Gioco solo qualche volta. Invece prima andavo sempre al parco-giochi, stavo tantissimo sull’altalena e giocavo a carte. Finora non ho neppure giocato sulla spiaggia a calcio e a racchettoni. Che faccio tutto il giorno al mare? Vado sotto gli ombrelloni degli altri a chiacchierare. Faccio abbastanza spesso i compiti così non perdo l’abitudine a farli. Non lavoro tanto però poco quasi ogni giorno. Il prossimo anno voglio avere una pagella bella come quest’anno e per questo devo studiare. La cosa più brutta che mi è successa qui al mare finora è stato l’incontro con un cane che mi ha rincorsa e poi mi stava per saltare addosso quando ho sbattuto la porta di casa. Mi sono messa a urlare e si sono spaventati tutti. Io stavo rientrando a casa da sola quando lui si è messo a correre. Meno male che ero davanti alla porta di casa, sono entrata e ho sbattuto la porta. Ma ora ho paurissima a uscire di casa da sola. Allora mi faccio accompagnare per il primo pezzo, fino a lungomare e poi vado. Ma da sola io non esco perché il cane abita proprio accanto a me. Il padrone ha detto che lo terrà legato ma io ho paura lo stesso e non ci credo.

Perché il mare non è sempre lo stesso? ultima modifica: 2021-08-23T10:03:26+00:00 da Benedetta Mattei
NasoMano

di Arianna Giuliano

Benedetta Ragazza!

di Benedetta Mattei

Senza Filtro

di Giovanni Grossi

Articolo 1

di Efrem Sardella

Il giardino che nessuno sa

di Antonietta Pantone

Il mondo ascoltato da me

di Davide Passeri

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.