Il giardino che nessuno sa

di Antonietta Pantone

Testimoni di Fede e Luce!

29 Gen 2024 | Il giardino che nessuno sa | 0 commenti

Buongiorno a tutti! Siamo Antonietta e Federico, facciamo parte tutti e due della comunità chiamata San Gregorio che fa parte di Fede e Luce. È un movimento internazionale, non è presente soltanto in Italia ma anche fuori. Fede e Luce ha l’obiettivo di aiutare le famiglie con persone con disabilità gravi e non gravi. È presente in Italia da 50 anni e qui in parrocchia da 35. Qua fuori c’è il mercatino natalizio fatto da noi di Fede e Luce, dalla nostra comunità.

Gli oggetti che trovate nel mercatino sono fatti da tutti i ragazzi presenti in comunità e anche da chi ci supporta fuori durante le nostre attività nei nostri brevi incontri. Fede e Luce ci aiuta a fare un cammino per superare la nostra solitudine. Perché quando le nostre famiglie scoprono che un ragazzo o una ragazza nasce con una disabilità tendono a separarsi dalla società. Fede e Luce nel loro piccolo e nel loro percorso di vita invece aiuta le famiglie ad inserirci perché a noi la solitudine non ci piace. Tanto è vero che oggi aiuto Federico a mandare questo messaggio, perché come vedete lui ha un po’ di più di difficoltà, io ho le mie. Ci compensiamo così, dando ognuno quello che può all’altro, come il piccolo dono che è stato insegnato da Fede e Luce a noi e alle nostre famiglie. Perché non ci vogliamo sentire diversi! Grazie a tutti!

Testimoni di Fede e Luce! ultima modifica: 2024-01-29T05:58:07+00:00 da Antonietta Pantone
NasoMano

di Arianna Giuliano

Benedetta Ragazza!

di Benedetta Mattei

Senza Filtro

di Giovanni Grossi

Articolo 1

di Efrem Sardella

Il giardino che nessuno sa

di Antonietta Pantone

Il mondo ascoltato da me

di Davide Passeri

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.