Il giardino che nessuno sa

di Antonietta Pantone

Il pranzo di Natale di Sant’Egidio

15 Gen 2024 | Il giardino che nessuno sa | 0 commenti

Sono stata al pranzo di Natale con Sant’Egidio: sono stata benissimo! Oltre alla bellezza di stare insieme, mi hanno colpito le parole di don Charles: “Quante volte la parola del Vangelo, senza volere, ci travolge come l’onda del mare in un tenero abbraccio. E quante volte, tante, ci viene difficile mettere in pratica quello che sentiamo del Vangelo. Ma se in realtà ci mettiamo in ascolto e apriamo le porte del cuore tutto ci verrà più semplice. Questo pranzo di Natale per i nostri fratelli e sorelle più bisognosi è un modo per non sentirsi soli. Per ciò aiutiamo a donare un sorriso a chi l’ha perso.” Anche io credo, e ripeto sempre, che dobbiamo aprire il nostro cuore. Sarebbe tutto più semplice.
Il pranzo di Natale di Sant’Egidio ultima modifica: 2024-01-15T11:45:28+00:00 da Antonietta Pantone
NasoMano

di Arianna Giuliano

Benedetta Ragazza!

di Benedetta Mattei

Senza Filtro

di Giovanni Grossi

Articolo 1

di Efrem Sardella

Il giardino che nessuno sa

di Antonietta Pantone

Il mondo ascoltato da me

di Davide Passeri

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.