NasoMano

di Arianna Giuliano

Il valore dell’integrazione in The Blind Side

20 Mar 2023 | NasoMano | 2 commenti

Un film che mi è piaciuto molto che ho visto di recente è stato The blind side. La trama può sembrare pesante, narra la storia di un ragazzo di colore che per problemi di droga della madre, viene allontanato dalla stessa, per proteggerlo. Ma questo porta Michael ad uno stato di crisi. Una famiglia della scuola frequentata da Michael, lo accoglie in casa inizialmente per qualche giorno; poi però la “madre adottiva” vorrebbe che rimenesse con loro, e nonostante il parere contrario del padre e dei fratelli, il ragazzo resta nella famiglia.

La famiglia adottiva è molto attiva nello sport, i genitori sono entrambi coach, e i figli sono giocatori di football. Anche Michael viene inserito nella stessa squadra dei fratelli, e grazie ad uno di loro che lo allena, diventa un bravo giocatore. Questo film insegna che pur essendo “diverso”, Michael trova chi lo ama e un’altra famiglia che lo aiuta ad integrarsi nella la società. Non bisogna MAI arrendersi anche quando sembra non ci sia una via d’uscita o abbiamo paura. Inoltre ci insegna una cosa a volte molto difficile da capire per alcuni: saper chiedere e saper accettare l’aiuto che ci viene dato.

Per quanto concerne gli interpreti, secondo me, hanno trasmesso esattamente ciò che la storia raccontava: avere fiducia negli altri, l’importanza della famiglia, il raggiungimento degli obiettivi e il valore del gruppo. A me è piaciuta moltissimo l’interpretazione di Sandra Bullock (che ha anche vinto l’Oscar per questa interpretazione nel 2010), perché ha fatto capire ciò che è veramente importante, e che a volte basta guardare un po’ oltre, nonostante ci possano essere dei disaccordi (anche, come in questo caso, famigliari) per risolvere situazioni “complicate”.

La Newsletter

Ombre e Luci è anche una newsletter
Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.
Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Il valore dell’integrazione in The Blind Side ultima modifica: 2023-03-20T08:20:54+00:00 da Arianna Giuliano
NasoMano

di Arianna Giuliano

Benedetta Ragazza!

di Benedetta Maffei

Senza Filtro

di Giovanni Grossi

Articolo 1

di Efrem Sardella

Il giardino che nessuno sa

di Antonietta Pantone

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

2 Commenti

  1. Chiara S.

    Ho molto apprezzato la chiarezza e la sintesi espositiva, con cui sono stati colti gli aspetti salienti della trama del film, avvalorando, questa recensione, soprattutto, le tematiche sottese e i profondi e acuti spunti di riflessione… Ciò stimola, senz’altro, il desiderio di uno spettatore, a prenderne visione.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Ombre e Luci

Se ti piacciono i contenuti che pubblichiamo, aiutaci a mantenerli vivi. Basta un contributo, anche piccolo.

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.