Siamo tutti figli. È questo il denominatore che accomuna (nel bene o purtroppo nel male) da sempre il genere umano, incarnando in sé il senso di dipendenza. Sulla dipendenza costruttiva, vitale, che dà pienezza al tempo e senso alla vita, è incentrato il libro di Eva Feder Kittay, che affronta i temi della vulnerabilità e della dipendenza in relazione a diverse forme di disabilità, muovendo l’analisi dalla prospettiva di quanti si prendono cura degli altri. Oggi quello di cura è un lavoro considerato di serie B, marginale, invisibile, proprio di chi non ha potere o competenze, mentre invece si tratta di un lavoro dall’enorme significato sociale, filosofico, economico, giuridico e morale. Le riflessioni spaziano da un terreno più teorico a considerazioni più personali, legate al racconto della sua maternità, della scoperta della grave disabilità della figlia maggiore, della capacità di trovare una via per relazionarsi con una bambina e poi donna che, per tutta la vita, sarà dipendente dal prossimo.

Eva Feder Kittay - La cura dell'amore

La cura dell’amore

Autore: Eva Feder Kittay
Traduzione: Silvia Belluzzi
Editore: Vita & Pensiero
Pubblicato: Pagine: 358
Prezzo: 19,80€
ISBN: 978-8834318621

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n. 157, 2021

SOMMARIO

Editoriale
Grido di pace di Cristina Tersigni

Focus: Mai per caso
Quel riserbo che ha conquistato mio figlio di Nicla Bettazzi
Il mio Pato, che si fa sempre trovare di Simona Greco
Da quell’armadio di Giovanni Iannò
L’arte di rialzarsi di Laura Coccia
Chiediamo a Zampetta e Romeo di Nadia Pastori
Mirtilla e il capitano di Serena Sillitto

Intervista
Messe le basi, è tempo di ricostruire di Giulia Galeotti
Viale di Valle Aurelia di Rita Massi

Testimonianza
Fanny, che vede un futuro per se stessa di Melanie Castellani

Associazioni
Tutti portano, tutti ricevono di Cristina Tersigni

Spettacoli
E se essere sordi fosse un superpotere? di Matteo Cinti

Archivio
Maria e i delfini di Nicole Shulthes

Dialogo Aperto n. 157

Libri
Lotta per l'inclusione di Enrichetta Alimena
30 giorni per capire l'autismo
di Mélanie Babe, Marine Baroukh e Charline Dunan
ArcheoCasilina di AA.VV.
La cura dell'amore
di Eva Feder Kittay

Diari
La cosa più bellissima di Benedetta Mattei
Parlo di quello che so di Giovanni Grossi

La newsletter

Ogni mese inviamo una newsletter
Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.
Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

La cura dell’amore – Recensione ultima modifica: 2022-06-06T11:26:51+00:00 da Giulia Galeotti

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.