Sono arrivata al mare anche quest’anno. Sono a Castiglione della Pescaia che è in Toscana. Io vengo sempre qui perché mi piace. Quando sono arrivata alcune cose mi piacciono e altre no e mi sono pure arrabbiata. Ma che ci posso fare? Sto pure facendo i compiti così non mi dimentico le cose e a settembre quando torno a scuola mi trovo bene. Ho capito che basta fare poche cose di studio ma quasi tutti i giorni. In spiaggia non ci sono tante cose da fare. La sera non vado più sull’altalena perché sono grande. Mi piace lo stesso fare il giro sul trenino perché si sta freschi e perché si incontrano tante persone che vanno in giro. E poi mi piace andare a cena fuori. A pranzo no, fa troppo caldo.

A Roma io sto molto bene e mi piace andare a scuola e fare tante attività. Però la vacanza è sempre bella. Si possono fare cose diverse e soprattutto non devi rispettare per forza gli orari sennò qualcuno si arrabbia. Qui al mare gli unici orari sono il pranzo e la cena. Poi puoi fare come vuoi. Purtroppo c’è anche un cane che abita proprio vicino a me. Io ho tanta paura dei cani. Terrore! Questo cane grande mi fa paura. Quando l’ho visto proprio mentre entravo a casa da sola sono scappata di corsa e mi sono messa a urlare. Lui mi è venuto dietro. Quando hanno sentito che urlavo sono venuti tutti da me. Ma il cane non se ne andava. Io non volevo più uscire di casa da sola. Perché lo so che lui abita lì accanto. Il padrone del cane ha chiesto scusa e ha promesso che lo terrà sempre con il guinzaglio ma io ho paura lo stesso. Ho paura a uscire da sola. Mi arrabbio tantissimo quando mi dicono che io non devo aver paura dei cani. Se io ho paura… ho paura! Ma che ci posso fare! Se il cane mi segue e mi viene addosso io ho tantissima paurissima! Punto e basta! Lui non mi deve venire addosso, non è giusto! E mi arrabbio quando mi dicono che il cane vuole giocare. Ma non si gioca così! Non è il mio gioco e io non mi diverto con il gioco del cane! E basta un po’! Io ai cani non do mai fastidio. Passo sempre molto lontano e se li vedo cambio pure strada. E i padroni dei cani mi rimproverano perché dicono che così è peggio perché il cane se ne accorge e mi viene contro. Ma se il cane fa così allora non deve andare in giro per strada, se va addosso a chi cammina. Io spero tanto che il cane vada via e che non resti qui per tutta l’estate perché io voglio uscire di casa da sola tranquilla.

Il blog di Benedetta

Altri articoli dal blog

Sono tornata al mare ultima modifica: 2021-07-06T08:32:31+00:00 da Benedetta Mattei

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.