È iniziata la scuola. Io ancora non so che dire. Non ho capito nulla. Sono molto molto dispiaciuta che tanti professori sono cambiati anche questo anno. A me dispiace sempre quando cambiano perché ci dobbiamo conoscere con quelli nuovi. E a me quelli che c’erano prima mi piacevano e mi trovavo molto bene. Ci scherzavo ed ero tranquilla.
I compagni sono gli stessi. C’è una compagna in più. Si chiama Sara. La classe è la stessa. Ma per ora non ci capisco ancora niente. Anche l’orario è strano. Entro alle 9.40 e non è che sono contenta. Vorrei entrare prima. Il primo giorno di scuola sono uscita alle 13.50. Poi sento che cambiano orario e che faranno pure i gruppi in presenza. Non lo so. Poi vediamo nei prossimi giorni quello che succede.

Io a scuola ci vado volentieri anche se andare a scuola è difficile. Mi piace stare in classe con i compagni e pure girare nei corridoi. Entro e esco da sola da scuola. Spero che quest’anno non mi faranno stare a casa a collegarmi con il computer.
Poi non so ancora che cosa posso fare, se posso andare in palestra, a giocare a calcio, a fare musica al Coro delle Mani Bianche a Testaccio. Io ho tanti impegni ma per ora non si capisce quando posso andarci.

Benedetta con i camerieri di una pizzeria di Castoglione della Pescaia

Benedetta con i camerieri di una pizzeria di Castoglione della Pescaia

Però devo proprio dire che a me piacerebbe tornare al mare in vacanza. Ogni tanto lo dico: “Voglio andare al mare!”.
Io lo so che se vai al mare e in vacanza a settembre, a ottobre e a novembre non è come quando è luglio e agosto. Ci sono meno persone e fa più freddo. Però la vacanza è molto bella. La sera io, quando sono al mare, esco sempre. A Roma non si può fare. È molto più difficile. Così la sera, a Roma, faccio tantissime telefonate. A me piace fare le videochiamate così almeno ci vediamo. È molto più divertente se ci vediamo! Poi, a Roma, mi piace andare a giocare a bowling. Sono diventata molto brava e faccio un sacco di punti.

Il blog di Benedetta

Altri articoli dal blog

È iniziata la scuola, ma la situazione non è chiara ultima modifica: 2021-09-15T09:25:10+00:00 da Benedetta Mattei

Ogni mese inviamo una newsletter

Ci trovi storie, spunti e riflessioni per provare a cambiare il modo di vedere e vivere la disabilità.

Se prima vuoi farti un'idea qui trovi l'archivio di quelle passate.

Ti sei iscritto. Grazie e a presto... anzi alla prossima newsletter ;) Se ti va, quando la ricevi, facci sapere che ne pensi. Ci farebbe molto piacere.