Vaccinarsi non è un gioco

Un tavolo, una sedia. E da quella sedia nove persone diverse, una dopo l’altra, intervengono a favore del metodo scientifico per combattere l’ignoranza. Stiamo parlando del documentario Vaccini. 9 Lezioni di scienza (2019), diretto da Elisabetta Sgarbi. Medici, scienziati e filosofi che, per alcuni minuti, affrontano – ognuno a modo suo e secondo le proprie competenze – il tema dei vaccini: cosa sono, perché sono importanti, come si diffondano le malattie infettive, ma anche la questione dell’immigrazione, considerata da una parte dell’opinione pubblica causa di diffusione di patologie pericolose. Tra gli intervistati, ci sono nomi noti al grande pubblico: il filosofo Massimo Cacciari, il medico di Lampedusa e parlamentare europeo Pietro Bartolo, l’accademico e medico Roberto Burioni, cui è concessa la chiusura. Non c’è spazio per il contraddittorio, anche perché in alcuni casi è già incluso nelle parole di chi parla: alcuni pensano che la passione con cui altri criticano la pratica dei vaccini abbia una forza e sincerità che debba essere presa sul serio, e che la risposta debba essere il dialogo e la divulgazione; non invece l’arroccarsi della scienza sulla propria superiorità conoscitiva. Ed è proprio sulla divulgazione che si concentra la regia: per rendere più chiari e immediati i concetti esposti – sempre in modo semplificato, ma proprio per questo adatti a ogni pubblico – gli intervistati ricorrono a oggetti posti sulla scrivania, che spesso sono giocattoli. Servono, ad esempio, a far capire quanto piccolo possa essere l’effetto di un vaccino rispetto alla forza del nostro sistema immunitario, e soprattutto rispetto a malattie (come la poliomielite) in grado di causare danni permanenti infinitamente peggiori della febbre alta di qualche giorno. E così l’esperto, lo scienziato, lascia il posto all’essere umano: non c’è nessuna divulgazione, nessuna presunta superiorità morale, ma solo un’enorme umanità quando i medici raccontano dei bambini che hanno visto morire in Africa per mancanza di vaccini, o del bimbo italiano leucemico deceduto per un morbillo che avrebbe potuto evitare se tutte le persone a lui vicine fossero state vaccinate. La frase finale del documentario è una chiusura perfetta per questo piccolo ma importante lavoro: vaccinarsi non è un gioco.

Vaccini.
9 lezioni di scienza

2019, Italia, 60 min.
di Elisabetta Sgarbi.
Con Chiara Azzari, Roberto Burioni, Alberto Mantovani, Pietro Bartolo, Andrea Biondi, Gianpaolo Donzelli, Massimo Cacciari, Emanuele Coccia, Anna Maria Lorusso.

Vaccinarsi non è un gioco ultima modifica: 2020-01-16T10:11:40+00:00 da Claudio Cinus
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi