Nella parola di Dio, ascoltata durante una messa domenicale, ho ascoltato questa frase: “Quando sono debole è allora che sono forte”. Queste parole e l’omelia a seguire mi hanno rimandato ad un momento del nostro Pellegrinaggio Roma – Assisi in occasione dei 40 anni di Fede e Luce in Italia.
Eravamo ad Assisi, mattinata a piedi per le vie di Assisi; sono con Angelo nella Basilica di Santa Chiara ed entriamo a pregare davanti alla Croce di San Damiano. Angelo si sofferma a leggere in ginocchio tutte le preghiere poste sotto il crocifisso e io guardo questa meravigliosa icona, Gesù è rappresentato ferito e forte, Gesù trionfa sulla morte e qui lo vediamo dritto e non è morto. Da questa croce il Signore parlò a san Francesco e dalla croce gli chiese di andare a riparare la sua chiesa!
Guardavo la croce, nell’attesa che Angelo terminasse le sue letture, e pensavo che in tutte le occasioni di incontro in Fede e Luce e in questo Pellegrinaggio i nostri “amici speciali” ci “parlano” ricordandoci la parola di Dio ascoltata domenica. Con loro cerchiamo di apprendere che vivendo la fragilità, la debolezza, riusciamo ad essere forti. Ho vissuto giornate nelle quali l’incontro con i nostri ragazzi era sempre immediato, senza paura, senza sentire la difficoltà nell’accogliere l’altro, “volti raggianti che ci fanno superare tutte le avversità, difficoltà, fragilità” così cantavamo nel nostro inno e così è vivere l’incontro di genitori, ragazzi e amici in Fede e Luce!
“Coraggio sono io”, è stato il nostro motto del Pellegrinaggio a Roma ed ad Assisi. Gesù, che ci parla in modo speciale attraverso le persone con disabilità, ci ha accompagnato in questi quarant’anni di Fede e Luce e ci ripete di non avere paura, di avere fiducia che lui è sempre con noi.
Roberto – Comunità Raggi di Sole (Conselve)

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n.131, 2015

SOMMARIO

Editoriale

Cinque azioni di Cristina Tersigni

Dossier - Coraggio, sono io!

Tornare ad Assisi passando da Roma di don Marco Bove
La felicità è imperfetta di Isabella Gimmi
Come nasce un pellegrinaggio... di Paolo Tantaro
Con tanta voglia di fare di Flora Atlante
Viaggiare alla pari di Davide
Non ci sono parole! di Carla Gaviraghi
Il nostro scoop di Gruppo Cesano Boscone
Accompagnata e accudita di Pierina Formiconi
In un attimo decine di volti di Angela Grassi
Pronta a riviverlo! di Arianna Giuliano
La forza della fragilità di Gruppo Cesano Boscone
I miei primi quarant’anni di Laura de Rino
Una semplicità bella e ricca di Carlo Gazzano
La relazione e la famiglia di Stefano
Un solo nome di Vanna Rossani
Nonostante alcune delusioni di Caterina Mercurio  
Un turbinio di eventi di Pietro Vetro
Ho imparato a nuotare di Rita Massi

Castel Porziano in festa di C. Tersigni, F. Castoldi, G. Buongiorno
Che bella estate! di Comunità Madonna della Provvidenza 
Bicoca’s Got Talent di Giovanni Grossi
Tempi nuovi per i campi? di Valentina Calabresi
Scampoli di paradiso di don Enrico Cattaneo

Rubriche

Viola e Mimosa di Giulia Galeotti

La forza della fragilità ultima modifica: 2015-06-13T12:29:57+00:00 da Redazione
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi