Genitori

Lo sguardo sulla persona con disabilità

Lo sguardo sulla persona con disabilità

«Caro Jean, perché, a proposito dei disabili, “lo sguardo tarda a cambiare”? È un cambiamento epocale quello che ci viene richiesto, perché concerne l’idea stessa di umanità» scrive Julia Kristeva. Siamo separati dai muri, risponde Vanier, che ergiamo intorno ai...
«In casa nostra la cucina è chiusa a chiave»

«In casa nostra la cucina è chiusa a chiave»

«Mamma, ci sei?» è la voce di Eugenio che mi chiama distogliendomi dalla correzione dei compiti di matematica.Eugenio, 23 anni, 92 Kg. per 1,65 di altezza, affetto da sindrome di Prader-Willi, è un simpatico ragazzo dallo sguardo furbo, capelli biondi e occhi...
Non sta più in un angolo

Non sta più in un angolo

“Dopo tre anni di scuola materna, che sono stati un tormento – racconta la mamma di Aimone – non vedevo l’ora che mio figlio andasse in prima elementare. Non ce la facevo più: all’asilo lo vedevo sempre in un angolo, con la sua maestra, lontano dagli...
Lo sconforto emotivo esige comprensione

Lo sconforto emotivo esige comprensione

Sheila Hollins, professore e consulente onorario nel servizio di psichiatria per le persone con handicap nell ospedale S. Giorgio a Londra, è madre di quattro figli, uno dei quali, Nigel, è disabile mentale. Quando si pensa ai genitori, di solito si pensa alle gioie...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi