Numero 21 – Rompere la solitudine del malato mentale

Anno VI – Numero 21 – Gennaio – Febbraio – Marzo – 1988

In questo numero:

Che cosa ha detto il Papa sull’epilessia

Secondo quanto è apparso su alcuni giornali, il Papa, nell'udienza generale del 25 novembre 1987, avrebbe affermato che l'epilessia «predispone alla possessione demoniaca» (Corriere della Sera, 12-1-1988, in Corriere/Scienza, con articolo di A.M. di Nola)....

leggi tutto

Saverio, nostro fratello

Guardo l'ora, sorpreso: Dio, sono ancora le 5. Forse per lui sono SEMPRE le 5; ora viene da te, vorrebbe accendere una sigaretta; tu quasi rimpiangi di non aver mai fumato.Ecco, accende le luci; ti sta forse chiamando? Le palpebre sono pesanti, in un quasi sonno non...

leggi tutto

La malattia mentale

Incontrare un malato mentale è spesso difficile per diverse ragioni. Una delle più importanti è la sua «stranezza» che sconvolge. Anche quel termine «malattia mentale» suggerisce che è una malattia come un’altra mentre, per molti versi, non lo è.Lungi dal rispondere...

leggi tutto

Bloccati nel sogno

L’esperienza che ho della persona malata mentale è certo incompleta ma è reale. Da molto tempo incontro genitori che hanno un figlio malato mentale e che cercano per lui un posto d’accoglienza. D’altro canto, un certo numero di giovani, con l’equilibrio psichico...

leggi tutto

Addomesticare la malattia mentale

Per scrivere questa testimonianza, ho cominciato col ricordare la lunga cronologia della malattia di Stefano, dai primi sintomi allarmanti verso l’età dei 15 anni: le nostre prime reazioni di rifiuto di fronte al suo comportamento incomprensibile, i nostri sensi di...

leggi tutto

Era la mamma ma anche un’altra persona

Invitati ad una festa a casa delle zie, eravamo tutti e tre, mio fratello Giovanni, la mia sorellina ed io, molto contenti di andarvi. Alla fine del pomeriggio, passata la festa, la zia ci disse semplicemente: «Perché la mamma possa riposarsi un po’, per questa...

leggi tutto

Villa S. Giovanni di Dio

Le persone colpite da malattia mentale devono spesso in un primo tempo — chiamato fase acuta della malattia — farsi curare presso i servizi specializzati in neuropsichiatria. Questa malattia però, in molti casi non finisce qui con guarigione completa. Di fatto, in...

leggi tutto

Dialogo Aperto n. 21

"Alla nascita, in ospedale, un medico assai poco sensibile parlò a mio marito, specificando il disturbo e chiedendo a chi voleva affidare il bambino. Mio marito, assai turbato, ma cosciente, rispose che suo figlio se lo portava a casa"... "Come ricordare Fede e Luce?...

leggi tutto

Comunità terapeutica di Primavalle

Le persone colpite da malattia mentale devono spesso in un primo tempo — chiamato fase acuta della malattia — farsi curare presso i servizi specializzati in neuropsichiatria. Questa malattia però, in molti casi non finisce qui con guarigione completa. Di fatto, in...

leggi tutto

«Aiutaci a migliorare Ombre e Luci»

Su più di 2.000 persone che ricevono Ombre e Luci (tra abbonati e diffusione) hanno risposto all’inchiesta 85 persone: 57 femmine, 28 maschi.Età4 di età compresa tra i 15-20 anni33 tra i 20-30 anni17 tra i 30-40 anni15 tra i 40-50 anni10 tra i 50-60 anni6 oltre i 60...

leggi tutto

Sostienici

Puoi sostenerci con il tuo tempo, la tua esperienza, la tua professionalità, ma anche economicamente.

Collabora con noi

Hai un computer e un po’ di tempo a disposizione? Aiutaci a digitalizzare il nostro archivio.

Numero 21 – Rompere la solitudine del malato mentale ultima modifica: 1988-03-27T14:48:13+00:00 da admin
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi