N. 141

Quanti conosci per nome?

Quanti conosci per nome?

Immaginate una persona con disabilità. Come la disegnereste? Provate a farlo…” “Quante persone con disabilità conosci? Di quante sai dire il nome?” Due domande raccolte in due contesti diversi, spunti per riflettere sul nostro pensare e parlare di disabilità. La prima...
Tracciare il sentiero in Albania

Tracciare il sentiero in Albania

Tutto è iniziato più di un anno fa quando Padre Theodoros (assistente spirituale della provincia Kimata), ha comunicato a Pietro Vetro (coordinatore provinciale Kimata) di aver conosciuto alcune famiglie albanesi con figli disabili. Il “gancio” di questa...
Da piccola ero Down

Da piccola ero Down

Ho scritto queste pagine “prima di tutto per me stessa, per mettere ordine nelle mie poche idee ma confuse…”. “Poi per Valentina, la mia figlia maggiore, perché possa conoscere la storia della nascita della sorella…”. “Per Giulia, perché un domani possa ripercorrere...
Non è te che aspettavo

Non è te che aspettavo

Con uno stile semplice ma preciso e efficace, Fabien Toulmé si affaccia al mondo del fumetto per la prima volta con una storia intima e personale, raccontando l’arrivo della figlia Julia nella sua vita, una bambina con sindrome di Down. Per una serie di motivi, papà e...
Come se io fossi te

Come se io fossi te

Andrea Caschetto è un ragazzo incredibile. Ha viaggiato in cinque continenti diversi per vivere e condividere i sorrisi di ogni popolo che ha incontrato. Ha incantato le Nazioni Unite con un discorso straordinario e ha scritto un libro in cui racconta il viaggio negli...
Il nostro incontro con Liliana Segre

Il nostro incontro con Liliana Segre

Era un sabato pomeriggio di molti anni fa, il 2005 per la precisione. Tutta Fede e Luce era confluita ad Assisi per ricordare l’anniversario della nascita italiana del movimento. Era, se non ricordo male, un palazzetto dello sport, o comunque un grandissimo...
Come dirlo

Come dirlo

Guido e Velia erano amici di infanzia dei miei genitori. Si erano ritrovati dopo alcuni anni e una domenica ci vennero a trovare a casa, Guido presentò le due figlie, poco più che adolescenti, a noi bambini disse: «Loro sono Nené e Cecilia, lei (Cecilia) è un po’ sui...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi