Scuola e Lavoro

Francia: il progetto inclusivo Café Joyeux è un successo

Francia: il progetto inclusivo Café Joyeux è un successo

Dall’idea di un imprenditore bretone, con il sostegno di tanti (compresi i vip), il Cafè Joyeux continua il suo progetto: dare un lavoro a persone disabili e regalare sorrisi ai propri clienti. Carole Bouquet ha deciso di appoggiare la loro causa, Brigitte...
Spiegare la disabilità agli studenti del liceo

Spiegare la disabilità agli studenti del liceo

Nell’àmbito dell’Alternanza Scuola-Lavoro, introdotta qualche tempo fa dalla riforma cosiddetta la Buona Scuola, appare particolarmente interessante il progetto avviato dal Presidio UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) di Sant’Anastasia e Paesi...
Lavorare con gli altri

Lavorare con gli altri

Protagonisti di questo numero di Ombre e Luci sono sei giovani: Daniela, Luisa, Nicola, Sergio, Franco, Roberto. Siamo fieri di presentare, se pur brevemente, le loro storie di lavoratori a pieno titolo: fieri per il loro successo, – ottenuto grazie a impegno,...
In fabbrica è una bella fatica!

In fabbrica è una bella fatica!

Daniela è una simpatica ragazza di 28 anni, bruna, ricciolina con un bellissimo sorriso. Mi accoglie sorridente, anche se come al solito sono in ritardo e mi fa entrare nella sua nuova casa dove vive ormai da quasi un anno con suo marito Vito. Daniela è nata con...
Meglio stanco che annoiato

Meglio stanco che annoiato

Roberto ha 40 anni, vive a Roma con la madre. Il padre è mancato da qualche anno. Ha due so-relle sposate. Lavora da diversi anni in una ditta che fornisce il servizio di mensa a diverse pubbliche amministrazioni e grosse aziende private. Si alza tutti i giorni molto...
Il più popolare al velodromo

Il più popolare al velodromo

Franco è un ragazzo Down. Ha 37 anni e da circa 15 lavora, come giardiniere, al Velodromo di Roma. Non è stato facile raggiungere questo traguardo e l’episodio che ci fece capire che era potenzialmente capace di fare molto di più di quello che speravamo, accadde molti...
Sergio è un buon giardiniere

Sergio è un buon giardiniere

Sergio ha ventiquattro anni. Lavora come giardiniere al servizio manutenzione giardini del Comune di Roma. E’ felice della sua attività e della vita in generale. Abita con i suoi genitori. Le due sorelle hanno lasciato la casa ma sono rimaste nel quartiere e si vedono...
Oggi è dei nostri

Oggi è dei nostri

Per spirito di solidarietà una piccola impresa di pezzi staccati dove lavorano nove persone ha assunto cinque anni fa un giovane con disturbi del comportamento. Il proprietario racconta. Quando accogliemmo Nicola nella nostra azienda volevamo soprattutto aiutare suo...
È sempre disponibile

È sempre disponibile

Luisa è una donna calma e dolce, un carattere mite, dice suo padre. E’ lei che viene ad aprirci la porta dell’asilo nido del comune di Roma, dove lavora da dieci anni. Fa piacere vedere come Luisa ci si senta a casa! Fa piacere anche sentire come le altre parlano di...
La stelletta

La stelletta

Siamo in pieno centro della vecchia Roma: ecco un negozietto accanto a tanti altri. Ha la vetrina piena di fiori e di ceramiche dipinte con allegria e ingenuità. Vicino, un piccolo portico rotondo. Su una targa c’è scritto: LABORATORIO CERAMICA. Suoniamo il...
Dalla scuola con amore

Dalla scuola con amore

Ciò che è bello nel lavoro dell’insegnante è, a mio parere, la varietà. Ogni gruppo-classe è diverso da quello del corso precedente e, aU’interno del gruppo, nel corso dell’anno si evidenziano il ragazzo timido e quello sicuro di sé, il tipo cordiale e lo scontroso,...
Vederli migliorare

Vederli migliorare

La fondatrice Carla Piccoli Dal Maso, insieme a Cristina Baso fisioterapista e a Laura Pettenò psicologa nel Centro, raccontano la storia e le caratteristiche della Cooperativa Intervento Questa impresa nasce come volontariato negli anni ’70, fino a coinvolgere...
Casa Sacra Famiglia

Casa Sacra Famiglia

Spesso ci viene chiesto se Ombre e Luci è per l’integrazione nelle scuole normali o per le scuole speciali; è per le case famiglia o per gli istituti; è per il privato o per il pubblico? Non ci schieriamo per l’una o per l’altra di queste posizioni perché siamo...
Qui “integrazione” non è una parola

Qui “integrazione” non è una parola

Viciomaggio. Un paesino presso Arezzo, con un centro scolastico e riabilitativo gestito dalle suore di S. Marta. Sul cancello una targa: Centro Medaglia Miracolosa (aggiornamenti sull’Istituto qui, n.d.r.). La premessa non suona esaltante, perciò la sorpresa è...
Esperienze: epilessia in famiglia e a scuola

Esperienze: epilessia in famiglia e a scuola

Sdrammatizzare la situazione Ottobre 1952, il lieto evento, nasce mia figlia. Ho voluto citare questa data per fare riflettere chi mi leggerà sulla grande differenza che c’è tra la nascita di un figlio handicappato oggi, rispetto a 33 anni fa. Per differenza...
Le condizioni per una scuola così

Le condizioni per una scuola così

I bambini con handicap e non, vivono e studiano insieme e ognuno impara e cresce secondo le proprie capacità. Questo potrebbe sembrare naturale e normale, ma per chi invece di accontentarsi di parole si impegna nell’azione, non lo è per niente. Come mai? Secondo...
Un uovo, due uova

Un uovo, due uova

Si riesce nella scuola a scoprire e a sviluppare le capacità del ragazzo h. obbligandolo ad ascoltare lezioni per lui incomprensibili? Con «quelle» Licenze Medie, quanto si prende in giro la persona? Dopo la Terza Media, i genitori dove mandano il loro figlio? Quante...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi