Era un pomeriggio di agosto, a Lourdes, nel 1968 o nel 1969…
Mi trovavo con nostra figlia Sophie, gravemente disabile, e altri genitori, lungo l’Esplanade. Attendevamo, recitando il Rosario, il passaggio della Processione del Santissimo Sacramento, condividendo le nostre sofferenze di genitori, dei nostri figli con vari handicap.
Una giovane mamma con un abito a fiori ha attirato la mia attenzione: camminava con passo rapido verso la grotta, spingendo la carrozzina di una bambina come la mia Sophie. Sembrava annientata. Era in compagnia di una suora molto premurosa. Tutte e due attraversavano l’Esplanade.

Mi sentii spinta a correre verso di lei. Ho carezzato la bambina ed ho dato alla sua mamma un invito per un incontro improvvisato tra genitori di figli con disabilità – incontro che avevo organizzato io e che doveva aver luogo la sera stessa. Mi ha ringraziato e la religiosa mi ha risposto con una strizzata d’occhio che voleva dire: “Le dirò di andarci”.
Ho ripreso il mio posto accanto a Sophie, portando nel mio cuore questa mamma sconosciuta che, attraverso la sua figlioletta disabile, mi diventava così vicina… Doveva trovarsi davanti alla Grotta dell’Apparizione e sicuramente scorrevano delle lacrime.

L’incontro delle mamme e dei loro figli con handicap ha avuto luogo quella sera stessa, e, come speravo, ho visto la sconosciuta del pomeriggio arrivare con la sua bambina: Mariangela con Chicca. Una Romana fra noi. Ci siamo presentate, abbiamo raccontato la nostra storia. Mariangela parlava bene il francese. Una grande fraternità si è subito instaurata tra noi tutte. Un sacerdote ci ascoltava, ci aiutava a pregare con semplicità. Abbiamo programmato un altro incontro e poi spontaneamente abbiamo cantato il Magnificat.
Sono andata via insieme a Mariangela; Sophie e Chicca ci guidavano nelle loro carrozzine. Abbiamo ritrovato Paolo che passeggiava con il figlio più piccolo Nanni. Da questo incontro è nata la nostra grande amicizia. Abbiamo continuato il nostro pellegrinaggio insieme. Abbiamo anche fatto numerosi altri pellegrinaggi insieme. E, con la nascita di Fede e Luce a Roma, Mariangela è diventata colei che tutte le Comunità d’Italia e di altri paesi hanno conosciuto e grazie alla quantità d’amore offerto ed alle sue apprezzate capacità.

Non posso dimenticare madre Tesserenc che accompagnava Mariangela e che era così delicata.
Non dimentico Paolo, il papà di Chicca, e Nanni il fratello, che giocava con le sorelle di Sophie.
Sono stata più volte a Roma. Mi ricordo in modo particolare di quel giorno in cui Chicca fu presa in braccio da Paolo VI sulla sua “sedia gestatoria”! Ci sono stati molti pellegrinaggi a Roma organizzati dalla mia regione: meravigliosi incontri tra comunità.
Amo raccontare e ricordarmi quei momenti di condivisione che hanno fatto crescere in umanità le famiglie. Vi ho sempre visto una “Visitazione”…
Quest’anno (2014, ndr) Mariangela ha raggiunto in Cielo Chicca e molti altri suoi amici. Qualche settimana dopo, Jean, mio marito, l’ha seguita raggiungendo nostra figlia Sophie.
Dall’alto vegliano su di noi. Io ci credo.

– Marie-Françoise Heyndrickx (Friquette), 2014

Questo articolo è tratto da
Ombre e Luci n.128, 2014

Sommario

Numero speciale dedicato a Mariangela Bertolini

Un cuore alla volta di Cristina Tersigni
Perché ho avuto fiducia di Mariangela Bertolini

Con orgoglio e tenerezza di Tea Mazzarotto
Una ragazza speciale di Paola Angeloro
L’amicizia, un dono unico... di Ezia Schiavone
Vuoi bene a Gesù? di Giovanni Maria Flick
Il calore dell’amicizia di Monica Boyer
Da un altro punto di vista di Gabriella Boyer
Il sorriso dei tuoi occhi di Franca Forti Bulferi
Insegnante di lettere, canale... di Maria Grazia Pennisi

Lourdes, miracolo di un incontro di Friquette
Allora hai deciso? di Annamaria Mazzarotto
Ci proverò! di Marie Hélène Mathieu
Sollecitare la speranza di Italia Valle
Effetto Alfedena di Giuseppe Bertolini
Il mio primo caffè di Giusy Nocca
Momenti misteriosi di Mariangela Bertolini
Mamme coraggiose di Lina Cusimano
Traspariva dal suo viso di Adriana Lunghi
Sicurezza nel cammino di Delia Mitolo
Molto lavoro da fare di Enrica Cofano
Quanta forza! di Maria Teresa Mosconi
Quel gesto di Olga Gammarelli
Chi ha seminato nelle lacrime... di Pierre Debergé

Il regalo più bello di Paolo Nardini
Come è nato Ombre e Luci? di Mariangela Bertolini
Purché di Sergio Sciascia
Small Talk ma... Extralarge! di Huberta Bertolini Pott
Mirtilli di Rita Massi
Fede e Luce a Milano di Maria Goffi
Posso salutare la mamma? di Ida Cota
Partecipe dei miracoli di Olga Gurevitch
Santa Silvia di Stefano Atzeni
Tanti sassolini colorati degli amici del Mosaico
Una casa (famiglia) per tutti di Matteo Mazzarotto
Relazioni sincere di Filippo Ascenzi
Una sedia imponente e semplice di Giulia Galeotti

Lourdes, miracolo di un incontro ultima modifica: 2014-11-18T18:01:35+00:00 da Redazione
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi